8 C
San Gavino Monreale
giovedì, 25 Febbraio 2021

Sanluri, un bando per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica

Emergenza sanitaria

Sanluri, diciassette nuove accoglienti abitazioni nel cuore del centro storico ad efficienza energetica AA++  e altre unità abitative di AREA che si libereranno presto:  verranno assegnate a seguito del Bando pubblico per la formazione di una graduatoria per assegnare gli alloggi  di edilizia residenziale pubblica a canone sociale.

Una manovra che a Sanluri si aspettava da tempo, a lungo invocata dai cittadini in stato di necessità.

Priorità ad alcune categorie di soggetti: il 60 per cento delle abitazioni che verranno assegnate andrà ad anziani sopra i 65 anni, a genitori soli con figli a carico, a famiglie di nuova formazione o giovani coppie e a invalidi e portatori di handicap.

Il bando prevede poi una serie di requisiti tra cui la cittadinanza italiana o di uno stato dell’Unione Europea, la residenza anagrafica o lavorativa principale a Sanluri, non avere un reddito superiore ai 14.162 mila euro, non essere proprietari di abitazioni o vantarne altri diritti di usufrutto uso a abitazione.

Possono inoltre fare richiesta di mobilità in altri alloggi adeguati al nucleo familiare  coloro  che già vivono in abitazioni AREA e che nel frattempo hanno ridotto o incrementato il numero dei componenti della propria famiglia.

“In questi mesi c’è stato un gran lavoro degli uffici per arrivare a questo importante bando – dice il sindaco Alberto Urpic’è però tanta soddisfazione perché daremo respiro ad esigenze abitative di anziani e famiglie in stato di necessità”.

Le 17 abitazioni nel centro storico sono tutte di nuova costruzione, si tratta di bilocali posti al piano terra o al primo piano nel rispetto di tutte le caratteristiche che si esigono per  le case del storico sono dotati infissi in legno e tegole sarde.

Le abitazioni al primo piano inoltre hanno il tetto in legno e tutti gli appartamenti si affacciano in due corti all’aperto che appartengono al condominio.

Le domande dovranno pervenire in Comune entro il prossimo 24 ottobre 2020.

Articoli correlati

Ultime News