15.7 C
San Gavino Monreale
lunedì, 19 Ottobre 2020

Lavori in corso, cantieri (e buche) a San Gavino Monreale

Da leggere

Coronavirus, in Lombardia i sindaci chiedono il “coprifuoco” dalle 23 alle 5 del mattino. Possibile anche in Sardegna?

Una proposta destinata a far discutere e che, a seconda dei numeri potrebbe essere ricalcata in altre regioni. In Lombardia da giovedì...

Una lotteria per finanziare Casa Lions e altre opere benefiche

ll Lions Club Villacidro Medio Campidano, in un momento così difficile per le problematiche dovute al Covid-19, ha programmato la raccolta fondi...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 19.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna 15 attualmente positivi (invariati da ieri) di cui...

Laboratori di analisi, è scontro con la Regione. Stop ai servizi in regime di esenzione da ticket

I laboratori privati di analisi che in Sardegna garantivano prestazioni in regime di esenzione, a causa del raggiungimento...

Dopo la chiusura del cantiere in via Dante, con la realizzazione della nuova rotatoria, continuano i lavori per il miglioramento della viabilità di San Gavino Monreale.

In via Maria Carta, un intervento da tempo atteso. Si sta realizzando un’isola cementata per collegare l’attraversamento pedonale di via Porrino e l’attraversamento in via Maria Carta. In questo modo gli studenti e i pendolari che arrivano da via Porrino possono attraversare in sicurezza e inserirsi sullo zebrato, reso necessario data l’esigua larghezza del marciapiede che non riesce a contenere il flusso di pedoni (che spesso invadevano la carreggiata). Un ulteriore attraversamento pedonale è previsto in prossimità delle attività commerciali.

Via Maria Carta

Sono comunque richiesti a gran voce dai cittadini ulteriori interventi. Le condizioni di alcuni tratti di asfalto sono disastrose, come denunciato da alcuni cittadini. Ad esempio, in viale Trieste, il 13 ottobre si è aperta una voragine in mezzo alla carreggiata, causata presumibilmente dal cedimento delle fogne.

Alcune transenne hanno isolato la zona, in attesa dei lavori che si preannunciano importanti, essendo molto ampia (anche se il buco sembra piccolo, il vuoto sottostante è molto più profondo) la porzione di asfalto interessata dal cedimento.

Proprio mentre scriviamo l’articolo ci giunge notizia dai residenti che sono iniziati i lavori di ripristino. Ecco alcune foto dell’intervento degli operai di Abbanoa.

“Segnalazione già trasmessa martedì, in tarda serata, ed è stata presa in carico da Abbanoa – ci comunica l’Assessore ai Lavori Pubblici Nicola Ennas -. Abbiamo messo subito in sicurezza la zona, in attesa dell’intervento, che è attualmente in corso. Il transennamento era provvisorio proprio perché ci avevano parlato di un intervento a stretto giro”.

Quella di avere “strade sicure” è una richiesta che viene da tanti abitanti di San Gavino: la speranza di tutti è quella di vedere presto sorgere nuovi cantieri in corrispondenza di tutte le criticità cittadine.

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus, in Lombardia i sindaci chiedono il “coprifuoco” dalle 23 alle 5 del mattino. Possibile anche in Sardegna?

Una proposta destinata a far discutere e che, a seconda dei numeri potrebbe essere ricalcata in altre regioni. In Lombardia da giovedì...

Una lotteria per finanziare Casa Lions e altre opere benefiche

ll Lions Club Villacidro Medio Campidano, in un momento così difficile per le problematiche dovute al Covid-19, ha programmato la raccolta fondi...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 19.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna 15 attualmente positivi (invariati da ieri) di cui...

Laboratori di analisi, è scontro con la Regione. Stop ai servizi in regime di esenzione da ticket

I laboratori privati di analisi che in Sardegna garantivano prestazioni in regime di esenzione, a causa del raggiungimento...

San Gavino Monreale, ritrovato mazzo di chiavi

Riceviamo e pubblichiamo un annuncio da parte di una lettrice. Chiediamo massima condivisione al fine di arrivare al proprietario del mazzo di...