17.1 C
San Gavino Monreale
lunedì, 8 Marzo 2021

Vaccini antinfluenzali, la dott.ssa Deiana: “Poche dosi, si rispettino le regole”

Emergenza sanitaria

È corsa ai vaccini antinfluenzali. L’emergenza coronavirus contribuisce senza dubbio a creare una sensazione di urgenza (se non di paura): molti pazienti tempestano di richieste gli ambulatori dei medici di famiglia e le farmacie, ma le scorte invitate dall’ATS sono inadeguate rispetto alla forte richiesta.

Per questo la dottoressa Angela Deiana lancia un appello dal suo profilo Facebook.

“La ATS – si legge nel comunicato della dottoressa – sta provvedendo in questi giorni a consegnare i vaccini anti influenzali. Purtroppo il quantitativo richiesto non corrisponde alle dosi che ci sono finora consegnate e con queste per ora potrò vaccinare esclusivamente gli allettati e i pazienti in cure domiciliari (cioè quelli con patologie per le quali vengono visitati esclusivamente a casa!), i loro familiari a rischio, i pazienti affetti da tumori e i pazienti affetti da patologie gravissime dell’ apparato respiratorio e cardiovascolare”.

“Successivamente alla consegna delle ulteriori dosi – prosegue il medico di famiglia sangavinese – si provvederà a vaccinare i soggetti a rischio con diabete, ipertensione, attività lavorativa che li mette a rischio (comunque pazienti che escono e deambulano e possono spostarsi dal domicilio), secondo quanto precisato dalla circolare dell’ assessorato Regione Sardegna, fino ad esaurimento scorte”.

“A tutt’oggi – sottolinea la dottoressa Deiana – non è dato di sapere quando e quanti vaccini arriveranno per cui si pregano i pazienti di attendere. Verranno comunicate le date e gli orari di apertura straordinaria per le vaccinazioni (la ASSL parla di arrivo per metà novembre!)”.

Una situazione che sta suscitando non poche proteste tra la popolazione. Il bersaglio della rabbia dei cittadini, però, non possono essere gli incolpevoli medici di famiglia, che cercando di fronteggiare l’emergenza come possono.

“Capita spesso di ricevere telefonate con rimostranze per il mancato arrivo dei vaccini – racconta la dottoressa -. Ma se i pazienti vogliono fare le loro rimostranze debbono farle nelle sedi competenti e non nei nostri ambulatori perche’ anche noi subiamo questi ritardi! Appena riceverò i vaccini da fare in ambulatorio pubblicherò tutte le informazioni, che saranno visibili attraverso un cartello posto al di fuori dell’ ambulatorio accessibile a tutti!”

Infine, un appello alla pazienza e alla collaborazione.

“Cerchiamo – conclude la dottoressa Deiana – di attenerci alle regole e rispettare le semplici norme indicate evitando di intasare le linee telefoniche. Intanto le regole anti Covid vanno rispettate oggi come non mai, dato il numero elevato di positivi e di contatti. Chiedo a tutti massima condivisione sui social, ma anche con il passaparola soprattutto ai parenti (anziani e non) che non possiedono internet e non usano i social”.

Articoli correlati

Ultime News