13.5 C
San Gavino Monreale
giovedì, 4 Marzo 2021

Via Dante, giochi mortali nella nuova rotonda

Emergenza sanitaria

Ragazzini che sfidano la morte. Questo l’agghiacciante racconto di Maria Ennas, che con una denuncia da brividi, descrive i “giochi” (anche se si fa fatica a definirli tali) di alcuni gruppi di giovanissimi nella nuova rotonda di via Dante.

Ecco cosa succede a San Gavino Monreale. Ci appelliamo alla responsabilità dei genitori, suggerendo massima attenzione agli automobilisti, soprattutto nelle ore serali e/o notturne.


Cari genitori sangavinesi è già la quarta volta che vedo i vostri figli in bici utilizzare la rotonda di Via Dante come una pista da corsa. Si danno il cambio e fanno il giro cercando di evitare le macchine, impennano e ridono.

Molte volte però fanno appena in tempo a finire il giro prima che arrivi una o più macchine o persino il pullman. Le macchine si devono fermare all’improvviso perchè spesso si confondono tra le luci e i lampioni.

A volte sono gruppi anche di 10 ragazzini, e ridono ogni volta che rischiano la vita.
Vorrei inoltre farvi presente che due settimane fa, nella stessa curva, proprio dove la visibilità rimane ancora ridotta, all’imbrunire due ragazzine, poco più che dodicenni probabilmente, si mettevano immobili in mezzo alla strada per poi spostarsi di corsa appena intravvedevano una macchina. Una, due, tre volte. Vi vorrei ricordare che siete responsabili per come li crescete, e che se dovessero morire per una cosa di questo tipo sareste i primi a soffrirne e a chiedere giustizia.

Sappiate che non ho chiamato i vigili solo perché non sarebbero arrivati in tempo. Ma che se dovessi assistere ad un incidente… saprò bene da che parte stare. Trovo inaccettabile che si comportino con così poco rispetto per le regole e che mettano a rischio la loro e la vita di altri. Perché? Perché fa ridere e poi postano un selfie sui social. Vi rinfresco la memoria… una ragazzina è morta proprio così, meno di due anni fa.

Stazionare su una strada trafficata e sperare di spostarsi in tempo, tra l’altro potendo vedere solo un lato, è da stupidi, da irresponsabili… e potrebbe essere un validissimo motivo per farvi una multa talmente salata che la crisi da covid vi sarà sembrata una pacca sulla spalla.

Se non siete in grado di insegnar loro ad usare la bici, forse non dovreste lasciarli uscire, meno che mai a quest’ora.

Maria Ennas

Articoli correlati

Ultime News