21.9 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 23 Giugno 2021

Covid-19, Sardegna “Zona gialla”, ecco le nuove regole e i chiarimenti sull’autocertificazione

Emergenza sanitaria

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nella conferenza stampa di stasera, ha spiegato tutte le nuove regole espresse dal nuovo DPCM firmato la notte scorsa, ufficializzando la suddivisione della penisola in tre “zone” ideali: gialla (rischio basso), arancio (rischio medio), rossa (rischio elevato).

Tutte le misure entreranno in vigore dal 6 novembre, e saranno valide fino al 3 dicembre (salvo modifiche).

La Sardegna rientra nella zona gialla, ossia quella con il livello di rischio inferiore. Per le regioni in quest’area, valgono le regole nazionali stabilite dal DPCM (mentre le altre zone hanno restrizioni ulteriori).

Ecco dunque la lista delle regole anti-Covid a cui dovremmo sottostare in Sardegna a partire da venerdì prossimo.

  • limitazione della circolazione delle persone dalle 22:00 alle 5:00: per uscire di casa dopo le 22:00 occorrerà un’autocertificazione, che si può scaricare anche sul nostro sito;
  • chiusura di musei e mostre
  • didattica a distanza per le scuole superiori
  • didattica in presenza per le scuole elementari e medie, ma gli studenti dovranno indossare la mascherina;
  • chiusura dei centri commerciali nei weekend, nei festivi e prefestivi, con l’eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole;
  • capienza massima del 50% sui mezzi di trasporto pubblico;
  • sospesi concorsi e selezioni pubbliche;
  • chiusura dei corner scommesse e sale gioco;
  • chiusura di bar e ristoranti alle 18;
  • asporto consentito fino alle 22:00, per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni;
  • restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Aperti i centri sportivi.

“Fortemente raccomandato”, ma non vietato, per tutto l’arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio o per motivi di salute.

Come specificato da Giuseppe Conte, per circolare in Sardegna durante il giorno non sarà necessaria alcuna autocertificazione, trattandosi appunto di “forte raccomandazione ad evitare gli spostamenti”. Nel caso in cui occorresse spostarsi per motivi indifferibili durante le ore di coprifuoco, invece, sarà necessario averla, e la si può scaricare da qui.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News