24.8 C
San Gavino Monreale
lunedì, 21 Giugno 2021

Focolaio Covid ad Arbus, il Sindaco chiude i bar fino al 3 gennaio

Emergenza sanitaria

Dopo il bollettino che ha fatto salire a 78 i positivi, con ben 24 nuovi positivi riscontrati in un solo giorno, sale il livello di allerta nel Comune di Arbus.

Ieri il sindaco Andrea Concas ha invita i cittadini a rispettare l’osservanza delle norme igieniche anticontagio di base e ha firmato una nuova ordinanza restrittiva che di fatto chiude i bar fino al 3 gennaio 2021.

A darne notizia Simone Murtas, Assessore all’Ambiente e Verde Pubblico, Protezione Civile, Arredo Urbano, Frazioni e Sport.

“Considerata la crescita dei contagi al Covid-19 nella nostra comunità – annuncia l’assessore Murtas – è stato necessario da parte del Sindaco, della Giunta e di tutta quanta l’amministrazione comunale, prendere ulteriori misure maggiormente restrittive per contrastare il virus”.

Ed è dunque giunta ieri un’ordinanza che sa di lockdown cittadino, con tutti gli spazi comunali del territorio, mercati e impianti sportivi chiusi.

Infatti, riassume Simone Murtas “è fatto divieto sostare nelle piazze, nella pineta cittadina, nell’anfiteatro comunale, oltreché in tutti gli spazi comunali presenti nel centro urbano, nelle frazioni o nelle località turistiche in cui sia possibile anche potenzialmente creare assembramenti; è chiuso al pubblico il cimitero, il mercato cittadino, l’ecocentro comunale e tutti gli impianti sportivi; con decorrenza dalle ore 05:00 del 04 dicembre 2020 e con effetto fino a tutto il 03 gennaio 2021 compreso, sono chiuse tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande (bar)”.

“È necessario – raccomanda l’assessore – affrontare questo virus come uno sconosciuto, non avere quindi paura ma essere estremamente diffidenti. È necessario da parte di tutti quanti, un’ulteriore sforzo ricordando di utilizzare nel modo corretto la mascherina, anche all’aperto. Evitare qualsiasi tipo di contatto ravvicinato rispettando sempre la distanza di almeno un metro dalle persone che ci stanno attorno e dai nostri interlocutori”.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News