26.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 25 Luglio 2021

Il grande cuore dei Carabinieri della Stazione di San Gavino Monreale

Emergenza sanitaria

Se parliamo di supporto alla comunità, di impegno costante, di piccoli e grandi atti di coraggio quotidiani, il pensiero non può che volare ai militari dell’Arma dei Carabinieri, che mettono anima e corpo al servizio dei cittadini. E i Carabinieri della Stazione di San Gavino Monreale hanno avuto modo di dimostrarlo ancora una volta, recandosi al gran completo al Centro Trasfusionale dell’Ospedale “Nostra Signora di Bonaria” per donare il sangue.

Donare il sangue è infatti uno dei modi più nobili per servire la comunità. Un gesto spontaneo, volontario e gratuito attraverso il quale si dona una piccola parte di se stessi, per donarla a persone sconosciute, salvando loro la vita. Quello che i Carabinieri, in fondo, fanno ogni giorno.

Il Luogotenente C.S. Sergio Passalacqua, donatore e socio dell’AVIS di San Gavino Monreale, ha lasciato un messaggio ai nostri lettori: “Donare il sangue? Sì, lo facciamo sempre ma in questo particolare periodo lo abbiamo fortemente voluto all’unisono affinché possiamo essere emulati da più persone possibili. Chi ha la fortuna di stare in buona salute si deve necessariamente occupare di chi non lo è. Donare è bello! Buone Feste a tutta la comunità dai Carabinieri di San Gavino Monreale”.

Il presidente della sezione AVIS Comunale di San GavinoDiego Cotza, esprime grande soddisfazione: “C’è sempre stato un bellissimo rapporto di collaborazione tra AVIS e i Carabinieri in servizio a San Gavino Monreale, ancora una volta hanno dimostrato una grande dedizione per la nostra comunità. Speriamo che il loro esempio possa fungere da stimolo per questo mese di dicembre: abbiamo fissato l’obiettivo di 500 donazioni entro il 31 dicembre, contiamo di farcela con l’aiuto di tutti i nostri soci”.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News