24.5 C
San Gavino Monreale
giovedì, 17 Giugno 2021

Sangavinese dell’Anno 2020: ecco le 9 nomination

Emergenza sanitaria

Siamo arrivati alla settima edizione del concorso “Sangavinese dell’anno”, un gioco che ha l’obiettivo di valorizzare quelle personalità che hanno dato lustro al paese o che hanno realizzato per il paese qualcosa di unico e “rivoluzionario”.

Anche quest’anno rinnoviamo l’appuntamento con il Premio, sponsorizzato come da tradizione da Tomasi Gioielli Orologi, coinvolgendo tutti i lettori di San Gavino Monreale . Net.

Si è conclusa la PRIMA FASE (qui il regolamento completo con tutte le fasi) in cui si sciolgono le “nomination“: sono 9 i nomi selezionati dai nostri lettori. Oggi ve li presentiamo, uno ad uno, spiegandovi quali sono i motivi per cui sono stati messi in lizza per l’aggiudicazione del premio. Le foto sono state selezionate dai rispettivi profili Facebook (scegliendo la foto profilo o in alternativa una in cui fosse ben riconoscibile il volto) o da news pubblicate sul nostro sito.


Antonella Caboni

Prima donna a essere eletta presidente della Pro Loco di San Gavino Monreale. A inizio 2020, con con le sue allieve dell’ASD Progetto Danza, ha dato vita alla sfilata della calza della Befana (di cui è l’ideatrice) più lunga della Sardegna, una calza di ben 65 metri.


Don Massimo Cabua

Da oltre 10 anni svolge il servizio sacerdotale a San Gavino. Oltre al suo impegno per la Caritas e per tutte le iniziative a supporto di chi ha bisogno di aiuto, nel 2020 Don Massimo si è distinto anche per la grande battaglia civile in difesa dei pazienti diabetici.


Paolo Cannas

Da sempre uomo di sport ma soprattutto infermiere, a marzo del 2020, per aiutare il personale medico nell’assistenza delle migliaia di persone colpite dal Covid19, ha preso servizio, per circa un mese, a Bergamo, città simbolo ed epicentro dell’epidemia.


Silvia Carta

Quando il fratello Simone si è ammalato di leucemia, tutto il paese si è mobilitato per trovare un donatore di midollo compatibile. Non avendolo trovato, è stata Silvia a prendere il coraggio e affrontare questa sfida. Una sfida che hanno combattuto e vinto assieme.


Piero Antonio Follesa

Socio-fondatore dell’Associazione Delfino, da 17 anni svolge attività di assistenza sociale e di informazione sul mondo della disabilità. Anche in piena pandemia ha perseguito il suo obiettivo attraverso un bellissimo murale realizzato dai ragazzi della Onlus.


Luisa Frongia

Tzia Luisa Frongia ha raggiunto l’invidiabile traguardo dei cento anni in piena pandemia. La bella notizia ha portato un messaggio di speranza e vitalità anche in un periodo buio come quello che il paese stava attraversando durante lo scorso mese di aprile.


Gino Marras

Ispettore di polizia penitenziaria in pensione, da sempre volontario, attore di teatro e sportivo, Gino può essere definito il Dottor Patch Adams sardo. Attraverso la clownterapia, in questi anni, ha portato un sorriso ai bambini ricoverati nei reparti oncologici.


Federico Ortu

Classe 2000, fiore all’occhiello dell’atletica sarda e non solo. A ottobre, allo Stadio dei Pini di Sassari, Federico Ortu è diventato campione sardo assoluto dei 10.000 metri. Nella stessa gara ha realizzato inoltre il nuovo record personale di 32:44.69.


Sara Perra

Artista poliedrica, Sara ha partecipato a “Job Swap”, reality show su SRF, la più grande rete televisiva generalista della Svizzera, portando oltreconfine il fenomeno della street art sangavinese e le tradizioni culturali ed enogastronomiche del nostro paese.


Qui si conclude la nostra breve presentazione dei candidati. 

Ricordiamo a tutti i lettori che nei prossimi giorni partirà la votazione che porterà verso la nomination dei tre finalisti del “Premio Tomasi Gioielli Sangavinese dell’Anno 2020”. Un finalista sarà scelto da voi del pubblico attraverso un sondaggio, un altro finalista sarà scelto dalla giuria popolare composta da 50 sangavinesi della società civile, e il terzo finalista sarà scelto da noi della redazione e dallo sponsor.

SECONDA FASE:

Selezione dei tre candidati ufficiali al premio “Sangavinese dell’anno”.

TERZA FASE:

Il vincitore della terza edizione sarà scelto dopo aver analizzato il voto del web e il voto di una giuria scelta tra 50 sangavinesi della società civile. In caso di parità saranno decisivi i voti dello sponsor e quello della redazione.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News