26.1 C
San Gavino Monreale
sabato, 19 Giugno 2021

Fondazione Oristano ha il suo marchio ufficiale, realizzato da Luca Usai, architetto di San Gavino Monreale

Emergenza sanitaria

La Fondazione Oristano ha presentato il suo “brand” ufficiale, realizzato da Luca Usai, architetto di San Gavino Monreale, che ha vinto il concorso di idee per la realizzazione del nuovo logo bandito nel 2020.

Una commissione di esperti ha valutato le 159 proposte presentate, formalizzando il 18 gennaio la scelta definitiva. Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Oristano ha quindi deliberato l’adozione del nuovo simbolo, selezionato “perché riconosciuto capace di rappresentare la Fondazione e la sua attività, di essere riconoscibile anche senza il logotipo, di essere in linea con le esigenze della Fondazione, di essere facilmente replicabile per tutti gli usi, di esser riproducibile, versatile e leggibile”.

Abbiamo raggiunto Luca Usai per fargli le nostre congratulazioni e i complimenti per il bellissimo marchio realizzato. È stato gentilissimo nel rendersi disponibile a parlarci del suo lavoro.

“Mi è sempre piaciuto confrontarmi con la rappresentazione grafica e la produzione di artefatti visivi – ci racconta l’architetto sangavinese – rapporto che si è rafforzato durante gli studi, il liceo artistico prima e la facoltà di architettura dopo, dove ho sempre avuto a che fare con il design o con il progetto, che in italiano è la traduzione più corretta. Credo che la progettazione di spazi fisici e l’ideazione grafica abbiano tanto in comune, creare un logo o disegnare una locandina ha sempre a che fare sia con la progettazione sia con la sua messa in opera ossia l’impatto che avrà sull’utilizzatore finale, proprio come un edificio”.

“Il disegno del logo – ci spiega Luca Usai – si può riassumere cosi: una F (Fondazione) che gira attorno ad un O (Oristano al centro), il perno sul quale ruota una comunità fatta di azioni e persone che si stringono in un unico abbraccio collettivo; l’insieme delle forze, energie e competenze da vita a un movimento che rincorre un nuovo bersaglio da centrare, la valorizzazione e la promozione di Oristano. Una composizione semplice, familiare, riconoscibile ed associabile all’iconografia e alle decorazioni tipiche della Sardegna. Un segno contemporaneo e antico allo stesso tempo. Il colore nero, elegante e profondo, l’anima della Fondazione; il colore rosso, passionale e vitale, Il cuore di Oristano”.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News