13.1 C
San Gavino Monreale
martedì, 9 Marzo 2021

Ritardi nelle vaccinazioni anti Covid, il comunicato del Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici Italiani

Emergenza sanitaria

Pubblichiamo un comunicato del direttivo del Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici Italiani, sezione del Medio Campidano, che illustra la grave problematica del mancato completamento della vaccinazione dei medici del distretto di Sanluri. Una lettera per sensibilizzare non solo le istituzioni, ma anche la popolazione, sulla necessità di rivendicare il diritto alla salute dei cittadini.


COMUNICATO SNAMI MEDIO CAMPIDANO

Nella giornata di ieri abbiamo appreso che la vaccinazione dei Medici di Medicina Generale, Guardia Medica e Pediatria, per il SARSCoV2 è stata completata anche nella ASL di Carbonia. Ad oggi l’unica Asl che non ha provveduto a vaccinare i medici del territorio risulta quella di Sanluri.

Da settimane i Sindacati, e lo Snami in particolare, chiedono quali siano le inspiegabili ragioni che, ancora una volta, mortificano gli operatori e i cittadini del nostro già fragile territorio.

Non più tardi di una settimana fa i Sindacati hanno inviato alla Direzione ASL un comunicato in cui si chiedeva di rendere noto il calendario delle vaccinazioni già eseguite e i criteri seguiti per individuare le categorie da vaccinare. Ad oggi nessun chiarimento in merito e nessuna plausibile risposta, se non il noto ritardo dell’ arrivo delle dosi vaccinali.

Ritardo recente che nulla toglie alla difformità e disomogeneità delle scelte compiute finora che hanno di fatto escluso e danneggiano il nostro territorio!

Non credo si debba essere epidemiologi per capire quanto il ritardo della vaccinazione degli operatori del territorio sia grave e comporti, di conseguenza, delle ripercussioni anche sul proseguo della vaccinazione delle fasce a rischio e della popolazione generale, secondo quel Piano Vaccinale che è già abbondantemente compromesso nel suo timing!

Rimane concreto il rischio di contagio per i medici del territorio che visitano ogni giorno decine di pazienti dato che l’attività della Medicina Generale, della Pediatri e della Guardia Medica non è mai venuta meno dal marzo scorso!

Lo Snami del Medio Campidano nella giornata di ieri ha deciso di porre in essere una serie di azioni, tra cui il coinvolgemento dei rappresentanti politici del territorio e i Sindaci!

Riteniamo sia necessario che anche i cittadini del nostro territorio attraverso le Associazioni o singolarmente ragionino sulla necessità di far sentire la propria voce per rivendicare il diritto alla salute, ancora una volta leso, e che in questo momento storico coincide con un piano vaccinale trasparente e efficace nei tempi e nei modi.

Angela Deiana
Medico di Medicina Generale
Direttivo Snami Medio Campidano

Articoli correlati

Ultime News