9.7 C
San Gavino Monreale
sabato, 17 Aprile 2021

Scadenze fiscali Marzo 2021. Indicazioni per cittadini, aziende e liberi professionisti

Emergenza sanitaria

Quali sono le principali scadenze fiscali Marzo 2021? Scadenzario fiscale a cura dello Studio Consulenze Cardia.

Scadenze fiscali marzo 2021, la dichiarazione IVA con le Lipe (comunicazioni IVA delle liquidazioni periodiche) del quarto trimestre, l’importante scadenza delle rate della pace fiscale e la certificazione unica sono gli adempimenti più importanti per partite IVA, dipendenti e pensionati.

1 marzo –  Dichiarazione IVA con Lipe del quarto trimestre 2020. Scade oggi il termine per l’invio telematico dei dati della liquidazione periodica IVA relativa ai mesi di ottobre, novembre e dicembre per i soggetti mensili e al quarto trimestre 2020 per i soggetti trimestrali. Entro lo stesso termine va spedito il modello Iva 2021 qualora contenga la Lipe in commento.    

1 marzo –  Rottamazione ter / Saldo e Stralcio. Scade oggi il termine (salvo proroghe) del versamento delle rate dovute nel 2020 con riferimento alla definizione agevolata dei carichi affidati all’Agente della riscossione (Rottamazione ter), al cosiddetto Saldo e Stralcio e alla definizione a favore delle persone fisiche in situazione di difficoltà economica.

1 marzo –  Imu. Versamento saldo 2020. Scade oggi il termine per il versamento del conguaglio rispetto a quanto versato entro il 16 dicembre 2020 sulla base delle nuove delibere o regolamenti comunali pubblicati sul sito del Ministero dell’economia e delle finanze entro il 31 gennaio 2021.

10 marzo – Ravvedimento modello Redditi e Irap. Entro il prossimo 10 marzo è possibile procedere alla presentazione tardiva, in caso di mancato adempimento, del modello Redditi 2020, ovvero il modello IRAP. (La dichiarazione pur essendo tardiva è considerata valida ed il contribuente/intermediario fiscale possono ricorrere alla procedura del ravvedimento operoso al fine di regolarizzare le rispettive posizioni).

15 marzo – Registrazioni contabili Pro-loco, ASD e altre associazioni. Termine ultimo per le ASD per annotare i corrispettivi e i proventi conseguiti nell’esercizio di attività commerciali nel mese precedente. Le medesime disposizioni si applicano alle associazioni senza scopo di lucro.

15 marzo – Soggetti IVA. Adempimenti contabili. Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili mediante idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente.

16 marzo – Versamento saldo IVA. Per tale data è stata fissata la scadenza per il versamento del saldo Iva emerso dalla dichiarazione annuale. Per effettuare il versamento dovrà essere utilizzato il modello F24 utilizzando il codice tributo 6099. “Versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale”. Tale saldo potrà essere effettuato anche mediante rateizzazione.

16 marzo – CU 2021: Consegna agli interessati. Consegna agli interessati della Certificazione Unica, contenente i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2020.

16 marzo – Comunicazioni all’anagrafe tributaria. Slittano a questo giorno tutte le comunicazioni all’anagrafe tributaria utili alla predisposizione della dichiarazione precompilata. Fra i quali:

Comunicazioni relativi a quote di interessi passivi e relativi oneri accessori di mutui agrari e fondiari, contributi previdenziali, bonifici di pagamento per la realizzazione di interventi di recupero del patrimonio edilizio e/o di riqualificazione energetica degli edifici detraibili ai fini Irpef (la comunicazione è effettuata dall’istituto che effettua il pagamento, banche o Poste italiane);

Interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali e acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo di parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione (qui sono tenuti alla comunicazione gli amministratori di condominio);

Le spese per gli asili nido, le spese universitarie e le spese funebri, le erogazioni del terzo settore.

18 marzo – Ravvedimento Enti pubblici. Ultimo giorno utile per la regolarizzazione di versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 febbraio 2021 con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo.

22 marzo – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente.

25 – Invio modello Intrastat mensili. Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.

31 marzo – Trasmissione modello EAS. Si tratta dell’obbligo previsto per i soggetti del terzo settore e serve per comunicare le variazioni intervenute nel corso del 2020, per fruire delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa italiana.

31 marzo – Opzione cessione del credito e sconto in fattura. Il contribuente può optare per la cessione del credito e lo sconto in fattura, non solo per il Superbonus 110% ma anche per le seguenti agevolazioni fiscali: Bonus ristrutturazioni; Ecobonus ordinario; Sismabonus; Bonus facciate; Installazione di impianti fotovoltaici; Installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News