26.3 C
San Gavino Monreale
sabato, 25 Settembre 2021

San Gavino, dipendenti comunali in stato di agitazione: il comunicato della RSU

Emergenza sanitaria

La Rappresentanza Sindacale Unitaria dei lavoratori dipendenti del Comune di San Gavino Monreale ha inviato alla nostra redazione il verbale dell’Assemblea dei lavoratori, tenutasi ieri 8 marzo 2021. La pubblichiamo integralmente di seguito.


OGGETTO: VERBALE ASSEMBLEA 08.03.2021

Il giorno 08.03.2021 alle ore 9:40 presso il Palazzo Comunale in modalità da remoto si è tenuta l’Assemblea dei lavoratori con il seguente ordine del giorno: “Piano Triennale Fabbisogno del Personale 2021-2023”.

L’assemblea si è costituita della presenza di n. 33 dipendenti ai quali viene illustrato l’ultimo Piano Triennale del Fabbisogno del Personale approvato nel mese di novembre 2020 dall’Amministrazione Comunale;

Nonostante la recente approvazione l’Amministrazione ha manifestato la volontà di modificarlo, prevedendo l’incremento di un’ulteriore categoria D al fine di favorire una progressione verticale mediante concorso interno. La criticità nasce dal fatto che, negli incontri tenutisi con l’Amministrazione, non è stata resa nota un’idea organizzativa concreta e a lungo termine che supportasse tale decisione.

Infatti tale proposta determinerebbe, dal momento che il piano non può prevedere incrementi di spesa, la soppressione di altre figure necessarie ed attualmente previste nel piano delle assunzioni, posizioni resesi vacanti a seguito del pensionamento di alcuni dipendenti, con probabile azzeramento di 2 figure esecutive di categoria A. L’ipotesi al momento più plausibile è quest’ultima decisione penalizzerebbe in primis alcuni settori tra cui la gestione cimiteriale e le attività manutentive di cantiere.

Questo scenario aggraverebbe ancor più lo stato di carenza di organico che è già presente in quasi tutti i settori dell’Ente, che avrebbe un’ulteriore recrudescenza, nell’immediato futuro, per l’imminente pensionamento di alcuni dipendenti.

Nei giorni scorsi tale proposta è stata esaminata in una riunione ad hoc con tutti i Responsabili di Servizio dai quali è scaturita l’unanime contrarietà, poiché gli stessi hanno ampiamente evidenziato le conseguenze negative che tale decisione comporterebbe sul funzionamento dell’Ente.

In definitiva i dipendenti comunali in una partecipata Assemblea hanno analizzato e messo in evidenza tutte le criticità che questa scelta comporterebbe, evidenziando i disservizi e le carenze che ne deriverebbero e hanno espresso all’unanimità, ad eccezione di 2 astensioni, la loro contrarietà alle modifiche proposte dall’Amministrazione.

Pertanto tutti i dipendenti a conclusione della votazione avvenuta al termine dell’Assemblea, hanno dato mandato alla RSU per proclamare lo stato di agitazione, qualora l’Amministrazione non riveda questa sua decisione illustrata al momento solo verbalmente. In caso contrario la RSU si riserverà di intraprendere ulteriori azioni sindacali.

San Gavino M.le 08.03.2021
LA RSU

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News