12 C
San Gavino Monreale
giovedì, 6 Maggio 2021

Cani abbandonati a morire di stenti (e salvati in fin di vita), un reato grave che va punito

Emergenza sanitaria

L’abbandono dei cuccioli di cane o gatto è una piaga sociale difficile da debellare. Non si tratta solo di inciviltà ma anche di un reato punito dall’articolo 727 del Codice Penale (arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro).

È successo ancora una volta a San Gavino Monreale, dove due cuccioli sono stati abbandonati al loro destino e sarebbero stati condannati a morte, se non fosse stato per l’intervento di alcuni volontari.

“Qualche vigliacco – denuncia Sandra Cruccuha aperto la serranda del mio garage e li ha legati con una fune al collo lasciandoli li a morire di stenti, e una bestia del genere merita solo una denuncia”.

Per fortuna i cuccioli sono stati ritrovati prima che accadesse il peggio. “Li abbiamo salvati per un pelo – racconta Sandra – uno non sta tanto bene, due ragazze li hanno presi in stallo e li hanno portati a Sanluri dal veterinario”.

Ora scatta il passaparola per cercare di risalire all’autore del vile gesto. Si chiede massima condivisione: chiunque riconoscesse i cuccioli (magari per averli regalati o visti prima) può contattare Sandra oppure direttamente le forze dell’ordine.

Nel frattempo è stata avviata una raccolta fondi per aiutare i cuccioli e pagare le spese per la loro sistemazione. Ecco il link: https://www.gofundme.com/f/emergenza-cani-sardegna

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News