9.7 C
San Gavino Monreale
sabato, 17 Aprile 2021

Scadenze fiscali Aprile 2021

Emergenza sanitaria

Quali sono le principali scadenze fiscali Aprile 2021? Scadenzario fiscale a cura dello Studio Consulenze Cardia.

Scadenze fiscali aprile 2021. Aprile è un mese ricco, anche se meno di altri mesi, di scadenze fiscali. Il giorno da segnare in rosso sul calendario però è venerdi 30 aprile.

Scadenze fiscali Aprile 2021. Tutte le giornate da segnare in rosso sul calendario.

10 Aprile. Inps – Versamento contributi datori di lavoro domestico. Ai datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari. Adempimento: versamento dei contributi trimestrali, dovuti all’Inps per i collaboratori domestici, relativamente al trimestre precedente.

15 Aprile. IVA – Fatturazione differita mese precedente. I soggetti IVA devono procedere all’emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione, nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente. La fattura deve contenere la data e il numero dei documenti cui si riferisce. Per le cessioni effettuate nel mese precedente fra gli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.

15 Aprile. Adempimenti contabili – Registrazione corrispettivi Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato. Le ASD, ovvero Associazioni Sportive Dilettantistiche, le Associazioni senza scopo di lucro e Associazioni pro loco che hanno effettuato l’opzione per il regime fiscale agevolato (di cui all’art. 1 della L. n.398/1991) devono provvedere all’annotazione, anche con unica registrazione, dell’ammontare dei corrispettivi, e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente, nel Prospetto approvato con D.M. 11.02.1997 (Registro IVA Minori per le Associazioni Legge 398/91), opportunamente integrato.

16 Aprile. Condomini sostituti d’imposta – Versamento ritenute. I condomini in qualità di sostituti d’imposta devono versare le ritenute del 4% operate sui corrispettivi erogati nel mese precedente, per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa, tramite modello F24.

26 Aprile. INTRASTAT – Presentazione elenchi INTRA mensili e trimestrali. E’ fissata per il 26 aprile la scadenza delle presentazioni degli elenchi riepilogativi INTRASTAT delle cessioni di beni e prestazioni di servizi del mese precedente verso i soggetti dell’Unione Europea.

30 Aprile. Esterometro e IVA – Presentazione dichiarazione IVA annuale relativa all’anno 2020. L’esterometro (primo trimestre), comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere per coloro che emettono o ricevono fatture da e verso l’estero. La trasmissione deve essere effettuata entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento. L’adempimento riguarda tutte le documentazioni non documentate da fattura elettronica. Iva – Presentazione della domanda rivolta a: contribuenti esercenti attività d’impresa ovvero attività artistiche o professionali titolari di partita Iva obbligati a presentare la dichiarazione Iva 2021 relativa all’anno d’imposta 2020, esclusivamente in via telematica, tramite servizi telematici Entratel o Fiscoline, oppure intermediari abilitati.

30 Aprile. Comuni – Comunicazioni annuali relative alle dichiarazioni di inizio attività (DIA). Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi all’anno solare precedente riguardanti le denunce di inizio attività presentate allo sportello unico comunale per l’edilizia, permessi di costruire e ogni altro atto d’assenso comunque denominato in materia di attività edilizia (drp 380/2001) relativamente ai soggetti dichiaranti, agli esecutori e progettisti dell’opera.

30 Aprile. Versamento IRAP, IRPEF, IRES 2020. Il Decreto Agosto aveva prorogato al 30 aprile 2021 il termine di versamento della seconda o unica rata dell’acconto sulle imposte sui redditi e dell’IRAP, dovuto per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019 (2020 per i soggetti “solari”) per i contribuenti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale (ISA) e i contribuenti forfettari, a condizione che gli stessi avessero subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33% nel primo semestre 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News