23.4 C
San Gavino Monreale
sabato, 16 Ottobre 2021

Scadenze fiscali maggio 2021: tasse e imposte del mese di maggio

Emergenza sanitaria

Le principali scadenze fiscali del mese di maggio 2021. Un breve riepilogo delle scadenze fiscali più importanti a cura dello Studio Consulenze Cardia.

Scadenze fiscali maggio 2021. A partire dal giorno 10 maggio si susseguiranno tutta una serie di importanti scadenze fiscali. Dalla possibilità di accedere al modello 730 precompilato, alle scadenze per le domande relative ai contributi a fondo perduto, alle scadenze per il REM ai bonus da 2400 euro.

10 maggio – Entro la scadenza del 10 maggio 2021, l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti il modello 730 precompilato. La scadenza per trasmettere la dichiarazione dei redditi è fissata al 30 settembre per dipendenti e pensionati.

17 maggio – ASD, PRO-loco e altre associazioni. Adempimenti contabili. Dette associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente.

17 maggio – Soggetti Iva. Adempimenti contabili. Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente.

17 maggio – Esercenti commercio al minuto. Adempimenti contabili. Registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente.

20 maggio – ENASARCO. Versamento contributi aziende preponenti. Per i datori di lavoro preponenti nel rapporto di agenzia che utilizzano l’addebito bancario è previsto il versamento dei contributi relativi alle provvigioni liquidate agli agenti e rappresentanti nel trimestre di riferimento (il precedente rispetto alla data).

25 maggio – Presentazione elenchi INTRASTAT mese di aprile 2021. Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile, devono provvedere alla presentazione degli Elenchi riepilogativi Intrastat relative alle cessioni di beni effettuate nei confronti di soggetti UE nel mese precedente, per gli operatori intracomunitari con obbligo mensile.

31 maggio – Libro unico. Compilazione e/o stampa mese precedente. Sono soggetti all’obbligo di registrazione dei dati e stampa del Libro Unico del lavoro o, nel caso di soggetti gestori, di consegna di copia al soggetto obbligato alla tenuta, in relazione al periodo di paga precedente, tutti i datori di lavoro privati con l’eccezione dei datori di lavoro domestici, aziende individuali senza dipendenti, società cooperative e ogni altro tipo di società purché senza lavoratori subordinati, imprese familiari che si avvalgono solo del lavoro di coniugi, figli e altri parenti e affini.

31 maggio – Irpef, Ires, Iva, Versamento in un’unica soluzione o versamento 1° rata. Versamenti delle ritenute alla fonte, dell’imposta sul valore aggiunto, dell’imposta sui redditi sospesi a causa dell’emergenza Covid-2019 dall’art.1, comma 36, della legge 30/12/2020 n.178.

31 maggio – Comunicazione opzione cessione del credito o sconto in fattura. I beneficiari delle detrazioni per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di efficienza energetica, di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica, superbonus 110% che hanno optato per la cessione del credito o per lo sconto in fattura per le spese sostenute nel 2020 devono comunicare all’Agenzia delle entrate, in modalità esclusivamente telematica, l’opzione di cessione del credito o lo sconto in fattura.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News