29.7 C
San Gavino Monreale
martedì, 15 Giugno 2021

Comuni costieri, 1 milione di euro per il salvamento balneare

Emergenza sanitaria

La Sardegna si prepara all’imminente stagione estiva e la Regione muove i primi passi per garantire ai Sardi e ai turisti la possibilità di usufruire in sicurezza delle spiagge e del mare isolano.

Parola dell’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, con delega alla Protezione civile, che ha annunciato lo stanziamento di 1.006.000 euro a favore dei Comuni costieri per il Sistema integrato di salvamento balneare (Sisb).

Le risorse sono state così distribuite: Siniscola 41.886 euro; Muravera 39.906; Arbus 39.162; Sorso 37.256; La Maddalena 33.375; Orosei 28.693; Aglientu 27.786; Quartu Sant’Elena 27.728; Villaputzu 24.837; Cagliari 24.791; Arborea 24.137; Palau 23.508; San Teodoro 23.163; Pula 23.076; Alghero 23.008; Badesi 21.667; Teulada 21.554; Porto Torres 21.264; Portoscuso 20.778; San Vero Milis 20.491; Tortolì 18.324; Budoni 18.287; Villasimius 18.012; Bari Sardo 16.767; Sant’Antioco 16.332; Olbia 15.135; Capoterra 14.980; Dorgali 14.492; Posada 14.294; Trinità d’Agultu Vignola 13.933; Santa Giusta 13.685; Lotzorai 13.276; Cardedu 13.064; Oristano 12.932; Santa Teresa Gallura 12.736; Bosa 12.508; Calasetta 12.221; Sinnai 11.372; Valledoria 11.366; Domus De Maria 11.328; Gonnesa 11.599; Carloforte 10.680; Sassari 10.666; Tresnuraghes 10.407; Buggerru 10.614; Castelsardo 10.506; Cuglieri 10.135; Castiadas 9.633; Masainas 9.521; Tertenia 9.051; Narbolia 8.183; Sarroch 8.119; Sant’Anna Arresi 7.875; Gairo 7.546; Villanova Monteleone 7.531; Giba 7.122; Maracalagonis 6.500; Iglesias 6.109; Magomadas 5.848; San Giovanni Suergiu 5.424.

Con questi presidi di sicurezza, secondo la Regione Sardegna, sarà garantito l’accesso sicuro ai litorali, salvaguardando anche l’indotto economico che riguarda i territori dei comuni costieri isolani.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News