19.9 C
San Gavino Monreale
venerdì, 7 Ottobre 2022

Medio Campidano, l’Avis Provinciale ha un nuovo direttivo

Eventi e manifestazioni

La serata di ieri, giovedì 27 maggio, ha visto nascere il nuovo consiglio direttivo dell’Avis Provinciale del Medio Campidano. La riunione per l’accettazione e assegnazione delle cariche si è tenuta nella sede di Sanluri e ha fatto seguito all’assemblea annuale con i delegati delle sedici sezioni della provincia, che quest’anno prevedeva l’elezione del nuovo direttivo per il quadriennio 2021/2024, svoltasi lo scorso sabato 21 maggio a Villacidro.

Il neo-presidente eletto è Marino Tolu, mentre il vicepresidente vicario è Eloisa Abis. La seconda vicepresidenza è andata a Giada Lampis e la nomina di segretario a Giada Podda; la carica di tesoriere, infine, è stata assegnata a Davide Serrenti. Gli altri componenti del consiglio direttivo sono Francesca Fenu, Antonio Giorri, Marco Marongiu e Silvano Soddu.

«La comunicazione sarà una delle nostre priorità», ha commentato Marino Tolu. «È fondamentale che tra l’Avis Provinciale e le varie sezioni comunali ci sia uno scambio di informazioni costante, perché solo così si riuscirà a intervenire laddove si riscontrino criticità e ci sia bisogno di dare adeguato sostegno in uno specifico territorio. Anche il confronto dei dati delle raccolte effettuate negli anni permette di capire da cosa derivino le maggiori difficoltà e in quali periodi sia necessario fornire più supporto».

Altro aspetto sottolineato dal neo-presidente è la necessità di collaborazione tra le varie Avis comunali: «condividere soluzioni utili e progetti vincenti, replicabili in altre realtà, è la chiave per perseguire il nostro obiettivo comune. Come direttivo lavoreremo tutti insieme, ciascuno secondo le proprie competenze e potenzialità, a una programmazione lungimirante per far crescere e migliorare la nostra associazione, anche per chi verrà dopo di noi. Dobbiamo essere capaci di favorire quel ricambio generazionale inevitabile, con iniziative di sensibilizzazione a partire dalle scuole, cosa che alcune comunali già fanno, e i cui frutti potranno essere raccolti anche tra qualche anno».

Si tratta di un direttivo che accoglie al suo interno giovani e giovanissime: Giada Podda e Giada Lampis sono anche rispettivamente vicepresidente e segretario della Consulta Giovani Avis Medio Campidano – di  cui ha fatto parte anche Davide Serrenti – che si occupa di promuovere anche fra i più giovani l’importanza della donazione di sangue, coinvolgendo le scuole con progetti e iniziative. «Faccio parte dell’Avis da soli quattro anni e sono felice che l’assemblea abbia ripagato l’impegno all’interno della mia comunale e della Consulta Giovani. Sono ancora incredula ed emozionata e mi impegnerò ancora di più in questo nuovo incarico. Ci faremo portavoce degli interessi dei giovani avisini in modo da coinvolgere e sensibilizzare maggiormente i nostri coetanei», ha commentato Giada Lampis, nominata anche capodelegazione della provincia alla prossima assemblea regionale, in programma il 6 giugno.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News