28.4 C
San Gavino Monreale
venerdì, 24 Settembre 2021

Montiferru, il reportage fotografico di Matteo Setzu lascia senza fiato

Emergenza sanitaria

Raccontare una catastrofe non è mai facile, ma sarebbe impossibile farlo senza le testimonianze dirette di chi si reca sul posto a documentare dal vivo quello che sta accadendo.

Ringraziamo per questo tutti i reporter, magari non di professione ma che – appunto – hanno imbracciato videocamera o macchina fotografica per consentire a tutti di essere testimoni degli eventi. In particolare ringraziamo Matteo Setzu, fotografo di Lunamatrona apprezzatissimo per le sue foto che da anni raccontano la nostra amata Sardegna, per aver condiviso con noi il suo reportage dal Montiferru.

Spesso si sottovaluta l’impatto emotivo che può avere una tragedia di simili portata sulle persone. Non solo sui lettori, ma anche su chi produce e pubblica le immagini. Tralasciando le solite polemiche da salotto di chi si lamenta stando seduto comodamente a casa, riportiamo alcune parole di Matteo Setzu che rendono idea della difficoltà – e dell’importanza ancora maggiore – del suo lavoro che, ricordiamolo, è stato offerto gratuitamente alla popolazione.

“Andare lì è stato orrendo! Quel che successo è stato orrendo! Vedere animali carbonizzati è stato orrendo! Come è stato orrendo vedere quel patrimonio naturale carbonizzato, quelle macchine bruciate, quelle case bruciate, quelle aziende bruciate”.

Le immagini sono forti. Gli animali morti, le case bruciate, i boschi distrutti sono una ferita al cuore di chi scrive, non solo di chi legge. Ma la verità, anche quando è scomoda o poco piacevole, va raccontata. Grazie a chi, ogni giorno, ci aiuta a farlo sulle nostre pagine.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News