19.8 C
San Gavino Monreale
martedì, 21 Settembre 2021

Medioevalia: dal 23 al 29 agosto a San Gavino Monreale rivive la Sardegna Giudicale

Emergenza sanitaria

Costumi, armi, personaggi, suoni, profumi del Medioevo giudicale rievocati a San Gavino Monreale dal 23 al 29 agosto 2021.

Da lunedì 23 agosto a domenica 29 agosto, gli spazi espositivi di Casa Mereu, la centrale area del CIVIS e il campo sportivo Santa Teresa di San Gavino Monreale saranno il palcoscenico di una Rievocazione Storica con Narrazione e di un torneo LAM di Tiro con l’Arco Medievale.

Cinque giornate, promosse e sostenute dal Comune di San Gavino Monreale, organizzate dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo in collaborazione con l’Associazione Figli D’arte Medas e la Compagnia Medievale Monreale, dove le strade della cittadina del Monreale rivivranno di quei suoni e di quei colori che hanno contraddistinto l’epopea dei giudicati sardi.

“Questa manifestazione – ci racconta Nicola Ennas, vicesindaco e assessore ai grandi eventi e al turismo di San Gavino Monreale e Vicepresidente dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo – si inserisce, cosi come il Festival del Libro, tra i grandi eventi che animano l’Estate Sangavinese. Come Comune di San Gavino abbiamo sposato fin da subito la proposta di ospitare una cinque giorni di caratura regionale dedicata alla storia, alla cultura e alle tradizioni del nostro territorio. L’obiettivo – continua Ennas – è quello di creare e far crescere una rete di soggetti pubblici e privati che sappia sviluppare un circuito culturale turistico incentrato sull’epopea dei giudicati e sulla figura storica di Eleonora d’Arborea, una figura di cui il nostro Comune conserva memoria con l’effige custodita nella chiesetta di San Gavino Martire. Un circuito che possa portare, anche, delle importanti ricadute economiche su tutto il territorio.”

Nel corso delle cinque giornate (23, 24, 26, 28 e 29 agosto 2021) nel cortile della casa Museo Mereu e nell’area Civis sarà allestita una rivisitazione delle botteghe artigianali dell’epoca, un’occasione per i turisti e i curiosi di fare un tuffo nel passato; una mostra di abiti e armi medievali a cura della Compagnia Medievale Monreale; una sfilata in abbigliamento tipico del periodo medievale e una serie di spettacoli teatrali a cura dell’associazione Figli D’arte Medas.

Il 23, il 24, il 26 e il 28 agosto, nella centrale area Civis, la voce di Gianluca Medas guiderà gli spettatori in un viaggio sensoriale alla scoperta dei grandi personaggi della storia sarda. Si comincia il lunedì 23 con Mariano IV, per poi proseguire il 24 con Ugone III e giovedì 26 con la giudicessa Lianora Arbaree.

“Scopo di questi tre incontri – ci racconta Gianluca Medas – è la formazione di una coscienza storica che possa sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importante tema dell’identità storico culturale del territorio sardo e del Monreale nel particolare”.

“Il nostro intento – dichiara Gianluca Medas – è quello di sottoporre all’attenzione di un vasto pubblico il mistero del Pantheon e della sepoltura di Eleonora d’Arborea”. Un mistero che a San Gavino ha attirato per anni l’attenzione di studiosi e curiosi e che se approfondito potrebbe rappresentare un vero e proprio volano di sviluppo turistico per tutto il territorio, ma “per arrivare a questo importante risultato – continua Medas – è necessario porre in essere tutta una serie di attività, che abbiamo già calendarizzato e che vedranno la luce nei prossimi mesi a partire dal 23 agosto a San Gavino Monreale”.

La voce di Gianluca Medas sarà protagonista anche sabato 28 agosto. Sarà lui infatti la voce narrante della serata medioevalia e della sfilata in costume in abbigliamento medievale che vedrà anche la partecipazione di una giovane sangavinese, Arianna Panarese, seconda classificata a Miss Italia Sardegna 2020.

La conclusione della cinque giorni è in programma domenica 29 agosto con un appuntamento sportivo d’interesse nazionale. L’evento Torneo LAM di tiro con l’Arco Storico vedrà la partecipazione di numerosi arcieri provenienti dalla penisola e dalla Sardegna, oltre che dei principali gruppi sardi di rievocazione storica che si sfideranno dalle ore 08:00 alle 14.30 nell’area dei campi sportivi di Santa Teresa, fronte ospedale.

“Quello di domenica 29 – ci racconta Giorgio Olla, presidente dell’Associazione Culturale di volontariato Compagnia Medievale Monreale di San Gavino Monreale – è un appuntamento importante e di caratura nazionale. Per la prima volta in Sardegna si terrà una prova di un torneo Nazionale Lam (Lega Arcieri Medievali)”.

L’evento sarà un mix di sport e teatralità, un evento dove gli arcieri partecipanti, divisi in diverse categorie, indosseranno abiti rigorosamente di foggia medievale e gareggeranno tra loro con l’arco storico. “I partecipanti – conclude Olla – praticano il tiro istintivo, ogni arciere ha disposizione sei frecce per 10 bersagli posti a distanza variabile”.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News