22.5 C
San Gavino Monreale
domenica, 19 Settembre 2021

Green Pass non valido? Ecco come risolvere

Emergenza sanitaria

Riceviamo da una nostra lettrice la procedura per effettuare una rettifica del Green Pass, quando la certificazione non risulta valida a causa di un errore.

“Qualche giorno fa mi accingevo a utilizzare per la prima volta il Green Pass. L’avevo scaricato ancor prima dell’entrata in vigore dell’obbligo, ma non avevo mai avuto necessità di utilizzarlo. Sono stata vaccinata con dose unica, per aver avuto il Covid-19 qualche mese prima della vaccinazione. Avevo notato, in realtà, che sul Green Pass questo particolare non era riportato e che, anziché la dicitura 1/1, il mio certificato presentava la scritta 1/2: come se fossi ancora in attesa del richiamo. In mano, però, avevo la certificazione vaccinale che attestava chiaramente la necessità di dose unica, nessun bisogno di fare richiami.

Così al momento del primo utilizzo, l’addetta al controllo tramite lettore elettronico mi dice: «il Green Pass non è valido; l’identità della persona corrisponde, ma il certificato non è valido e non capisco il perché». A quel punto ho avuto la conferma: avevo scaricato un Green Pass in cui non risultava che io avessi passato la malattia e quindi era scaduto una volta trascorso più di un mese dalla prima dose.

Ho individuato dal sito del governo due numeri da chiamare: il numero del call center 800 91 24 91 (in teoria attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20, ma in realtà sempre staccato), e il numero di pubblica utilità 1500, attivato in generale per il Covid-19, in cui ho ricevuto questa risposta: «possiamo rettificare il Green Pass, ma soltanto dopo che la ASSL di riferimento avrà registrato il certificato di guarigione».

A questo punto, non era semplice capire a chi dovessi rivolgermi. Ho provato a contattare telefonicamente la ASSL di Sanluri in diversi uffici predisposti alla vaccinazione, di Igiene pubblica o del Servizio Salute/Ambiente – alcuni telefoni erano staccati, altri squillavano a vuoto, nonostante chiamassi alle ore e nei giorni indicati. Alla fine, ho optato per la soluzione migliore: inviare una mail. Anche qui, in assenza di informazioni precise e di mail specifiche, ho dovuto fare diversi tentativi, basandomi sulla pagina del sito della ASSL contenente le informazioni sugli ambulatori.

La mail da cui ho ricevuto risposta è stata: vaccinoprofilassisisp.sanluri@atssardegna.it

Da qui, l’addetta sanitaria mi ha fornito le istruzioni per procedere (fornire il numero di telefono, inviare le informazioni relative alla guarigione) e ha aggiornato il certificato vaccinale con conseguente rettifica del Green Pass (senza bisogno di contattare poi nuovamente il 1500) entro 24 ore”.

Lettera firmata

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News