15.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 17 Ottobre 2021

Caos trasporti, gli studenti del Medio Campidano manifestano a San Gavino Monreale

Emergenza sanitaria

Una grande manifestazione che ha unito studenti e sindaci del territorio. I ragazzi del Medio Campidano invadono la stazione di San Gavino Monreale per protestare contro i disservizi e i disagi degli studenti pendolari.

Una situazione diventata intollerabile, con tante corse saltate, autobus strapieni, assembramenti alle fermate e mezzi vecchi: per questo gli studenti hanno deciso di far sentire la loro voce, chiedendo l’aiuto delle istituzioni per provare a vincere una battaglia che si trascina da anni.

“Sono rimasta a terra cinque volte in tre settimane – racconta una studentessa – e dobbiamo tornare a casa alle 15:30. Non ci sono mai posti liberi, perché il pullman arriva da Sanluri già pieno quindi siamo obbligati a prendere il bus successivo oppure restare a terra, perché non passano direttamente”.

“Nei paesini spesso passano pullman vecchi che si fermano a metà strada – denuncia un’altra studentessa – e i nostri genitori sono costretti ad accompagnarci a scuola o a venire a prenderci”.

Presenti alla manifestazione anche Carlo Tomasi, sindaco di San Gavino Monreale, e Maura Boi, vicesindaca di Serrenti, che hanno espresso la loro solidarietà agli studenti e rinnovato l’impegno a portare le loro istanze all’ARTS e alla Regione.

Ecco il servizio di Fausto Orrù, andato sul posto per intervistare studenti e amministratori locali.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News