5.8 C
San Gavino Monreale
lunedì, 29 Novembre 2021

Villacidro, compra pezzi di ricambio sul web, ma è una truffa

Emergenza sanitaria

Ancora lavoro telematico per i Carabinieri di Villacidro che hanno concluso ieri una proficua attività d’indagine scaturita a seguito della denuncia presentata da una sessantenne del luogo, casalinga, incensurata.

I carabinieri della locale Stazione, ormai molto esperti di tali situazioni, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per truffa aggravata un 23enne casertano, residente in provincia di Napoli, a Caivano, censito in banca dati delle forze di polizia e un cittadino del Bangladesh di 34 anni che dovrebbe essere semplicemente il titolare prestanome di una carta SIM utilizzata dall’italiano per i contatti telefonici con i candidati alle proprie truffe.

La donna è stata attirata da un’inserzione sul sito subito.it, dove erano in vendita alcuni pezzi di ricambio per la propria autovettura. Ha proceduto all’acquisto effettuando un pagamento tramite ricarica sulla carta Postepay indicata sull’inserzione per un valore di € 230, ma la merce naturalmente non le è mai arrivata.

Si tratta della modalità di raggiro più banale, la semplice mancata spedizione della merce. In tanti ci cascano, ma è poi difficile recuperare il maltolto.

Di sicuro però i Carabinieri sono pervenuti al nominativo della persona denunciata risalendo al movimento del denaro e infine al materiale utilizzatore di quella carta postale. Avrà un processo a Cagliari.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News