14.8 C
San Gavino Monreale
sabato, 27 Novembre 2021

Monumenti Aperti 2021, il programma completo del Comune di San Gavino

Emergenza sanitaria

Per i 25 anni della manifestazione culturale Monumenti Aperti il Comune di San Gavino Monreale parteciperà con un programma ricco di eventi. Nonostante le limitazioni e le attenzioni legati a procedure di contingentamento degli ingressi e grazie all’organizzazione di Imago Mundi, più di 20 associazioni, istituti scolastici, enti territoriali e 250 volontari, con risorse davvero esigue e il grande lavoro degli uffici comunali, verranno aperte le porte della cultura a San Gavino Monreale.

Quattro i siti visitabili sabato 20 e domenica 21 novembre dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00: la Chiesa di San Gavino Martire, il Convento di Santa Lucia, il Museo delle Due Fonderie, la Casa Museo Dona Maxima con 50 studenti guide accompagnati dalle docenti dell’istituto comprensivo Eleonora d’Arborea e l’IIS Marconi Lussu. Saranno inoltre presenti anche gli studenti dell’istituto Alberghiero di Arbus in collaborazione presso i nostri InfoPoint.

Un’edizione innovativa che si svolgerà in autunno e che offrirà tante interessanti novità: la mostra degli abiti dei carri allegorici vincitori delle 36 edizioni del Carnevale storico sangavinese con la collaborazione preziosa di Carlo Matzeu, Fibra Ottica e Rewind Group; la mostra e il corteo delle storiche auto 500; la visita guidata dei tantissimi murales a cura dell’Assosciazione Skizzo; le performance medievali dell’Associazione Curatoria Monreale presso la Chiesa di San Gavino Martire e il Convento Santa Lucia; la visita del sito industriale della Fonderia grazie alla collaborazione di Portovesme Srl; la visita presso la casa museo del Ricamo di Chiara Atzori; i numerosi eventi organizzati dall’oratorio interparrocchiale e Caritas presso il Convento Santa Lucia (mostra delle orchidee a cura del Gruppo Micologico Zonale; mostra d’arte di Giorgio Casu, Giacomo Putzu, Mariella Zurru, Giulia Serra; visita al sito dei murales del Convento e mostra dei robot dei cartoni animati anni 70/80/90; drammatizzazione storico/medievale sulla Carta de Logu a cura della Curatoria Monreale; concerto del corso musicale a cura dell’istituto Eleonora d’Arborea; presentazione del libro di Daniele Mocci “L’ultima Primavera”; punti ristoro e accoglienza nel chiostro e negli alloggi della clausura aperti per la prima volta nel piano superiore del Convento).

Inoltre, tante le associazioni che gratuitamente e con grande spirito di collaborazione saranno presenti nei siti per il controllo del green pass e negli InfoPoint: Ass.ni Monreal Soccorso, Team Soccorso, Euro 2001, Cittadini Attivi, Thalassa Azione, Pro Loco, Anziani Solidali, Anziani Sempre Giovani (con il punto ristoro), Sa Moba Sarda, Qedora, SAI Sistema Accoglienza e Integrazione.

Sarà possibile trovare tanti punti di ristorazione locale per il pranzo e la cena e per chi volesse inoltre soggiornare nel fine settimana.

Un ringraziamento sentito a tutti i partecipanti per lo spirito di comunità e accoglienza che ci porterà ad aprire il nostro bel paese il 20/21 novembre.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News