18.9 C
San Gavino Monreale
giovedì, 26 Maggio 2022

Serramanna: Covid, scuole, ordinanze, tamponi e vaccini. La lettera del Sindaco ai cittadini

Emergenza sanitaria

Tutto il Medio Campidano sta affrontando un momento complicato sul fronte pandemia. I numeri attuali del contagio destano preoccupazione tra i Sindaci del territorio, primi responsabili della salute pubblica cittadina.

Anche il Sindaco di Serramanna, Gabriele Littera, ha parlato del momento attuale, delle regole da rispettare, delle ordinanze più recenti e della situazione nelle scuole.

Riportiamo integralmente il suo pensiero, certi che le difficoltà narrate in questa lettera aperta siano comuni a tutti i primi cittadini della Sardegna.


Sul momento attuale. Covid, scuole, ordinanze, tamponi e vaccini.

Giorno dopo giorno la situazione diventa più caotica, complessa e difficile da risolvere a tutti i livelli.

Le regole che dovevano iniziare a farci convivere con una variante del virus che è molto contagiosa ma causa ospedalizzazioni a livelli bassissimi ci sta invece portando a vedere solo semafori rossi, isolamenti e quarantene generalizzate.

La scuola fino a Natale era il porto sicuro e oggi viene additata come il più grande luogo di contagio seppure a seguito di campagne di screening richieste a gran voce.
In tutto questo scenario ci sono città e paesi che hanno avuto indicazioni di attuare restrizioni ed altri, come il nostro, dove ciò non è stato in alcun modo, canale e occasione, richiesto o suggerito.

Dirigenti scolastici e Presidi sono in ovvia difficoltà vivendo sulle loro spalle la responsabilità di dover attuare procedure che hanno effetti immediati e devastanti su decine e decine di famiglie, sulla base di strumenti di analisi che sono ritenuti validi o meno da una istituzione o l’altra.

Ogni giorno ci confrontiamo con loro e analizziamo la situazione in tutte le scuole, di ogni ordine e grado. La scuola non è il luogo dei contagi per antonomasia. È un luogo dove ci sono regole molto dettagliate e dirigenti che le seguono con scrupolo. Se le regole che oggi ha la scuola dovessero applicarsi a tutti gli altri luoghi non resterebbe aperto neppure l’ultimo dei negozi o degli uffici.

L’amministrazione da un lato programma interventi come il punto vaccinale cercando di offrire la possibilità di ottenere il vaccino anche a chi non ha modo di spostarsi e dall’altro si prepara a mettere in condizione tutti i medici e pediatri di poter effettuare gratuitamente i tamponi ai propri pazienti. Il tutto senza smettere di fare pressioni su RAS, dalla quale attendiamo un’ordinanza in grado di rimettere ordine come chiesto da Anci, e da Ats e ASL per il coinvolgimento di farmacie, medici di famiglia e pediatri nelle pratiche di fine isolamento e fine quarantena grazie al riconoscimento degli esiti sui tamponi antigenici.

Non è un momento facile ma dobbiamo mantenere la lucidità e la freddezza necessaria a compiere i giusti passi nel momento più adatto, senza farci prendere dallo sconforto o cedere alla prima occasione. Vale per gli amministratori ma vale anche per le famiglie.

Buona guarigione a tutti i positivi e buon ritorno alla libertà a chi è in isolamento o quarantena.

Gabriele Littera
Sindaco di Serramanna

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News