18.3 C
San Gavino Monreale
giovedì, 30 Giugno 2022

Villacidro, ricatto a luci rosse. Si denuda in chat: “2.000 euro per non diffondere le immagini”

Emergenza sanitaria

Finge di essere una donna avvenente e ottiene le foto intime della vittima: a quel punto scatta il ricatto, con la richiesta di 2.000 euro per non diffondere le immagini.

Ieri a Villacidro, a conclusione di un’attività investigativa intrapresa a seguito di una denuncia querela formalizzata il 15 novembre scorso da un 46enne operaio del luogo, i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per truffa aggravata, un modenese di 55 anni, disoccupato con precedenti denunce a carico.

L’uomo, in concorso con altre persone in corso di identificazione, dopo aver contattato la vittima su Facebook, si è spacciato per una donna procace inducendolo a spogliarsi in videochat e mostrare le parti intime.

A quel punto, dopo aver registrato le immagini, ha tentato di estorcergli la somma di 2.000 euro, dietro la minaccia di rendere pubblica la vicenda e le immagini registrate.

Il 46enne di Villacidro non si è lasciato intimidire e si è rivolto ai carabinieri.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News