27.3 C
San Gavino Monreale
venerdì, 27 Maggio 2022

Sanità, rafforzata la Commissione Regionale per la SLA

Emergenza sanitaria

L’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, ha rafforzato la Commissione regionale per la Sclerosi laterale amiotrofica con la nomina, fra i suoi componenti, del direttore del servizio Qualità e governo clinico dell’assessorato e del responsabile dei servizi farmaceutici dell’Ares.

“Abbiamo aggiunto un ulteriore tassello all’importante lavoro svolto finora, confermando l’impegno nei confronti dei tanti pazienti affetti da SLA assistiti in Sardegna”, dichiara l’assessore Nieddu, che nei mesi scorsi aveva riattivato la Commissione regionale dopo un lungo periodo di inattività. La Commissione SLA è il tavolo permanente presieduto dall’assessorato della Sanità, a cui partecipano le associazioni, in rappresentanza dei pazienti, tecnici e operatori sanitari e che ha lo scopo di affrontare temi particolarmente delicati, dal PDTA unitario (Percorso diagnostico terapeutico assistenziale) al registro di patologia, e costituisce un osservatorio per tutti i servizi erogati sul territorio inerenti alla SLA, malattia neurodegenerativa per la quale la Sardegna, secondo gli studi epidemiologici, registra una prevalenza più elevata rispetto alla media italiana, con 15 persone affette ogni 100 mila abitanti, contro le 6 a livello nazionale.

Anche sulla base di quanto è emerso dal confronto con le associazioni, abbiamo ritenuto di integrare la Commissione con due figure tecniche provenienti dalle massime istituzioni sanitarie regionali, in grado di poter essere un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda l’ambito dei servizi farmaceutici sul territorio. Questo ci consente anche di dare un nuovo impulso ai lavori della Commissione, che potranno così proseguire con l’obiettivo di migliorare le cure e l’assistenza ai pazienti SLA nell’Isola”, conclude l’esponente della Giunta Regionale.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News