27.3 C
San Gavino Monreale
venerdì, 27 Maggio 2022

Ex stazione, vandali ancora in azione a San Gavino Monreale

Emergenza sanitaria

Atti vandalici, schiamazzi notturni e inciviltà sono all’ordine del giorno a San Gavino Monreale.

Non c’è pace nella zona dell’ex stazione ferroviaria a San Gavino Monreale. Dopo la denuncia da parte dell’Associazione Chine Vaganti per lo sfregio del murale al “Museo delle due fonderie” ecco l’ennesimo atto vandalico nell’area.

Le immagini parlano chiaro: ieri sera la pensilina era integra, stamattina l’amara scoperta dei residenti di una zona sempre più degradata a causa dei soliti gruppetti di incivili che si radunano di notte nella piazza antistante il centro per l’impiego.

Più volte ci siamo chiesti quale sia la via migliore per contrastare questi episodi: tacere per evitare di dare visibilità a questi personaggi oppure parlarne per cercare di portare l’attenzione su un cancro che attanaglia il paese da anni (forse decenni, a memoria d’uomo è sempre stato valido il detto “a San Gavino non dura niente” proprio per sottolineare come i vandali abbiano sempre rovinato le cose belle, o utili alla comunità).

Abbiamo optato per la seconda scelta, anche stavolta. Informare, far conoscere ai concittadini lo stato delle cose, portare alla conoscenza delle istituzioni una situazione di disagio costante e gravissimo (sia di chi le subisce, ma soprattutto di chi compie certe azioni scellerate), mettere i responsabili davanti al risultato delle loro scorribande notturne: questo è il dovere di chi tenta – tra mille difficoltà e con tutti i limiti di una piccola testata locale – di fare informazione in questi anni complicati.

Quello che rimane, la mattina dopo queste “notti brave” è solo desolazione e la consapevolezza di abitare in un posto in cui questi atti possono diventare “normalità” se nessuno ne parla e se si fa finta di nulla per l’ennesima volta. E noi vogliamo ribadire pubblicamente il nostro “NO” a questa rassegnazione al brutto, all’inciviltà, all’abbandono, all’inerzia. Possiamo e dobbiamo essere meglio di così.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News