19.9 C
San Gavino Monreale
sabato, 28 Maggio 2022

Giornata Mondiale del Lavaggio delle Mani: Ospedale, Scuola e Teatro insieme per la prevenzione e l’igiene

Emergenza sanitaria

L’Ospedale incontra la Scuola per condividere un’esperienza a Teatro per promuovere e sostenere l’impegno nei confronti della Campagna «Save Lives: cleanyourhands»«Salva vite: lavatevi le mani», celebrando, il 5 di maggio, la Giornata Mondiale per il Lavaggio delle Mani.

La ASL Medio Campidano aderisce alla campagna di celebrazione dell’igiene delle mani, consolidando l’impegno a diffondere l’importanza della sicurezza e della prevenzione del rischio infettivo in ambito sanitario e sociale.

Dal 2005, ogni anno l’OMS promuove e sostiene l’impegno nei confronti della Campagna «Save Lives: cleanyourhands» – «Salva vite: lavatevi le mani», celebrando, il 5 di maggio, la Giornata Mondiale per il Lavaggio delle Mani al fine di diffondere la consapevolezza e l’importanza di un gesto tanto semplice, quanto essenziale, nella prevenzione delle infezioni trasmissibili, soprattutto negli ambienti ospedalieri e di cura.

Il giorno 5 Maggio 2022 nel Teatro Comunale San Gavino Monreale sono state messe in scena le attività svolte dalle scuole e una rivisitazione di una commedia da parte di alcuni operatori sanitari.

Al progetto «A scuola di igiene delle mani» ha aderito l’Istituto Comprensivo Eleonora D’arborea di San Gavino Monreale, la Scuola dell’infanzia di via Machiavelli alunni 5 anni, la Scuola primaria via Caddeo classe 3°A sperimentale, la Scuola secondaria di 1° grado classe 2° e l’Istituto di Istruzione Superiore Liceo Linguistico Marconi Lussu.

Il progetto ha l’obiettivo di far conoscere la storia della scoperta dell’igiene delle mani, l’importanza del corretto lavaggio delle stesse e la modalità di trasmissione delle infezioni.

Un gruppo di operatori sanitari si cimenta nella rivisitazione di una commedia di V. Sermonti, che narra la storia di Ignàc Semmelweis, il medico che identificò il nesso fatale e causale tra mani sporche e puerpere malate. Introdusse, allora, come misura igienica, la disinfezione delle mani con cloruro di calce, riuscendo a ridurre drasticamente il tasso di mortalità nel suo reparto.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News