24.2 C
San Gavino Monreale
domenica, 3 Luglio 2022

Gianni Chessa risponde a Confartigianato: “La versione proposta sui contributi non è corretta”

Emergenza sanitaria

“La versione proposta dalla Confartigianato sui contributi agli artigiani non è corretta e per capire l’impegno realizzato finora dalla Regione è sufficiente elencare alcuni numeri: dal 27 novembre 2020 ad oggi, la Regione ha stanziato oltre 38 milioni di euro per l’artigianato, uno dei settori fondamentali del tessuto economico della Sardegna, che in questo periodo, anche a causa delle difficoltà causate dall’emergenza sanitaria, si trova in grossa difficoltà. Inoltre, c’è l’impegno della Giunta regionale di stanziare altri 13 milioni di euro in occasione del prossimo assestamento di bilancio, così da portare, in poco tempo, a 51 milioni di euro lo stanziamento totale a favore del comparto”. Lo ha detto l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, Gianni Chessa, commentando una nota della Confartigianato Sardegna.

“Inoltre, sulla gestione delle pratiche, è bene ricordare che, mediante un bando, l’Artigiancassa si è aggiudicata la gestione operativa del servizio di istruttoria delle domande di finanziamento delle imprese, da realizzare fino all’esaurimento delle risorse: per il 2022, 10 milioni di euro – ha aggiunto l’assessore Chessa – Perciò, dopo il raggiungimento della somma stanziata, lo ‘sportello’ è stato chiuso, seppure, ovviamente, potrà essere riaperto in occasione del prossimo stanziamento. Non è certamente responsabilità dell’Assessorato se sono state accettate domande oltre l’importo assegnato all’Artigiancassa, creando false aspettative tra gli artigiani. Troppo facile accusare la Regione di non aver stanziato una somma sufficiente a coprire il fabbisogno delle domande. Per dimostrare ulteriormente l’attenzione verso il comparto dell’artigianato, dal 2021 abbiamo anche aumentato la quota di finanziamento a fondo perduto, che è passata dal 10% al 40%, creando un effetto moltiplicatore in grado di innescare investimenti per circa 100 milioni di euro, con un’immediata ricaduta economica e occupazionale sull’intero territorio regionale. L’idea di incentivare maggiormente gli investimenti delle imprese si è dimostrata una scelta coraggiosa e soprattutto vincente, considerando il numero delle domande presentate”.

“La Giunta Solinas è stata da subito vicina ad un settore che investendo nella propria attività dimostra di voler scommettere sul futuro. L’interesse per i settori dell’economia sarda in difficoltà è dimostrato anche dall’impegno preso nei confronti del commercio, altro importante comparto in difficoltà, per il quale sono stati stanziati 30 milioni di euro”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News