28.6 C
San Gavino Monreale
lunedì, 8 Agosto 2022

Le scadenze fiscali di luglio 2022: indicazioni per cittadini, aziende e liberi professionisti

Emergenza sanitaria

Ecco tutte le scadenze di luglio. Si comincia il 15 luglio con i primi adempimenti contabili, riguardanti i soggetti Iva, per passare poi alle Associazioni Pro-loco fino alle trasmissioni delle dichiarazioni dei redditi all’Agenzia delle Entrate relativo ai  CAF o professionisti abilitati.

Tutte le date da segnare in rosso per non incorrere in sanzioni. Le date fiscali più importanti redatte dallo Studio Consulenze Cardia.

15 luglio. Soggetti Iva: adempimenti contabili. Emissione e registrazione delle fatture differite relative ai beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è stata effettuata l’operazione nonché fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente.

15 luglio. ASD, Pro-loco e altre associazioni: adempimenti contabili. Chi: ASD, Pro-loco, associazioni senza scopo di lucro e associazioni pro-loco che hanno optato per il regime fiscale agevolato. Dette associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento, conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente. Modalità: annotazione nel registro approvato con D.M. 11 febbraio 1997 opportunamente integrato.

15 luglio. Esercenti commercio al minuto: adempimenti contabili. Registrazione anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente.

18 luglio. Titolari di Partita Iva – 2a rata Irpef a titolo di primo acconto 2022 e saldo 2021. Chi: contribuenti titolari di partita Iva tenuti a effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparati e dell’Irap (Modello Redditi Persone Fisiche 2022 e REDDITI SP – Società di persone ed equiparate 2022 e dichiarazione IRAP 2022 che hanno scelto il pagamento rateale e hanno effettuato il primo versamento entro il 30 giugno 2022). Cosa: versamento 2a rata dell’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo 2021 e di primo acconto per l’anno 2022 con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%.

18 luglio. Soggetti IRES – Versamento 2a rata a titolo di saldo 2021 e primo acconto 2022. Chi: soggetti IRES tenuti a effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi (modello REDDITI SC e modello ENC 2022) con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio e che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 30 giugno 2022. Cosa: versamento 2a rata dell’IRES, a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022, con applicazione degli interessi nella misura dell’0,18%.

18 luglio. Istituti di credito e intermediari finanziari – Versamento imposta sostitutiva. Chi: istituti di credito e altri intermediari autorizzati. Cosa: versamento dell’imposta sostitutiva risultante dal “conto unico”, relativo al mese precedente, sugli interessi, premi ed altri frutti delle obbligazioni e titoli similari, emessi da Banche, S.p.a. quotate ed enti pubblici. Modalità: modello F24 tramite modalità telematiche o tramite intermediario abilitato.

25 luglio. CAF e Professionisti abilitati che hanno ricevuto, nel periodo dal 21 giugno al 15 luglio, i modelli 730/2022 dai contribuenti: trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle dichiarazioni dei redditi elaborate. Chi: CAF e professionisti abilitati che prestano assistenza fiscale. Cosa: con riferimento alle dichiarazioni dei redditi (modello 730/2022) presentate dai contribuenti nel periodo sopra indicato, i CAF e i professionisti abilitati devono trasmettere, in via telematica, all’Agenzia delle Entrate: le dichiarazioni elaborate (modelli 730/2022); i relativi prospetti di liquidazione (mod. 730 – 3); il risultato contabile delle dichiarazioni (mod. 730 – 4); nonché le buste contenenti le schede relative alla destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef (ossia, le buste chiuse contenenti il mod. 730 – 1). 25 luglio. Modelli 730/2022 presentati ai CAF o ai professionisti abilitati dal 21 giugno al 15 luglio 2022: ricezione della dichiarazione elaborate del relativo prospetto di liquidazione. Chi: contribuenti che si avvolgono dell’assistenza fiscale di un CAF o di un professionista abilitato ai quali hanno presentato, nel periodo sopra indicato, il modello 730/2022. Cosa: con riferimento alle dichiarazioni dei redditi (mod. 730/2022) presentate dal 21 giugno al 15 luglio 2022 ricevono dal CAF o dal professionista abilitato che presta l’assistenza fiscale la copia della dichiarazione elaborata (mod. 730/2021) e il relativo prospetto di liquidazione mod. 730-3.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News