33.6 C
San Gavino Monreale
lunedì, 8 Agosto 2022

San Gavino, installato in viale Rinascita il terzo defibrillatore pubblico

Emergenza sanitaria

Martedì 5 luglio 2022, alle ore 18:30, nel comune di San Gavino Monreale, alla presenza delle autorità civili, militari, religiose e di volontariato è stato inaugurato il terzo defibrillatore pubblico liberamente fruibile da tutta la cittadinanza. Il dispositivo salvavita è stato installato presso la parete esterna della Farmacia Perrier, in viale Rinascita.

L’iniziativa del cuore, interamente curata dal Gruppo Cittadini Attivi San Gavino, sta raggiungendo ottimi risultati grazie alla preziosa partecipazione dell’intera comunità Sangavinese e non solo.

“Per l’acquisto del defibrillatore – spiega Luca Vaccargiu, uno dei promotori dell’iniziativa – ci sono state diverse partecipazioni. Prima di tutto hanno contribuito tantissime persone, attraverso le varie iniziative dei Cittadini Attivi, e poi ci sono stati due contributi volontari. Il primo da parte di un gruppo di amici che hanno deciso di quotarsi e donare la cifra raccolta, con la richiesta di restare assolutamente anonimi. Il secondo gruppo sono gli amici di Maria Chiara Matzeu, i ragazzi della leva del 1951, che hanno deciso di donare l’importo raccolto in memoria di Maria Chiara. E proprio a Maria Chiara abbiamo dedicato l’installazione, con una menzione speciale, certi che avrebbe apprezzato la nostra iniziativa”.

Il defibrillatore, che può fare la differenza in caso di arresto cardio-circolatorio, è il terzo apparecchio del progetto PAD (Pubblico Accesso al Defibrillatore), ed è stato posizionato in un apposita teca munita di allarme sonoro e sistema GPS per la sua tracciabilità, come previsto dalle ultime disposizioni legislative. Il DAE, oltre ad essere video sorvegliato, è stato posizionato in modo accessibile a tutti h24.

“Il nostro obiettivo – spiega Luca Vaccargiu – è stato raggiunto anche grazie alla disponibilità e professionalità dell’azienda Distribuzione Defibrillatori di Simona Buono”.

Il progetto del cuore non si ferma e infatti prevede tante altre installazioni, per cardio proteggere l’intero paese. Successivamente, ai primi di settembre verrà offerta una formazione gratuita, propedeutica all’utilizzo del defibrillatore e aperta all’intera comunità.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News