27.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 2 Ottobre 2022

10 cose che forse non sapevi sulla Sardegna

Emergenza sanitaria

Molti di noi sanno che la Sardegna è una bellissima isola italiana con bellissime spiagge e acque turchesi, ma questa incredibile località ha molto di più da offrire! Ecco 10 curiosità sulla Sardegna, un’isola che ti sorprenderà nei modi più inaspettati!

1. I sardi vivono una vita più lunga

Scienziati di tutto il mondo stanno studiando la struttura genetica della Sardegna. Ci sono più di 300 uomini e donne di età superiore ai 100 anni, secondo gli studi. Si ritiene che la dieta e lo stile di vita locali dell’isola siano stati fondamentali per la longevità della sua gente. Ottimi vini rossi e bianchi, ingredienti freschi, pane carasau e pecorino possono fare miracoli! Se decidi di fare una visita, puoi provare il vino rosso in riva al mare mentre ti rilassi e giochi sul telefono a giochi come il bingo.

2. Il Nuraghe

Alcuni ipotizzano che Atlantide, la famosa isola mitica che ha affascinato molti, abbia avuto origine nel nuraghe Barumini, il più importante reperto archeologico presente nell’isola, sulla base degli studi dell’antica popolazione nuragica della Sardegna. I nuraghi, un tipo di grande struttura in pietra a forma di torre risalente al 1800 aC, si trovano solo in Sardegna e in nessun altro luogo del pianeta.

3. Tavolara

Tavolara, il regno più piccolo del mondo, un tempo era la patria della Sardegna. Questa minuscola isola al largo di Olbia aveva il suo autoproclamato re. La leggenda narra che quando Carlo Alberto di Savoia, Re di Sardegna, giunse a Tavolara nel 1836 e si presentò come tale, Giuseppe Bertoleoni, che abitava nell’isolotto con la famiglia e le capre come unici abitanti, rispose semplicemente che era lui il Re di Tavolara. Dopo una settimana di permanenza a Tavolara, il re Carlo Alberto inviò un documento regio a Giuseppe Bertoleoni riconoscendo Tavolara come stato sovrano.

4. L’isola dell’Asinara

L’isola dell’Asinara, conosciuta anche come “Alcatraz sarda” per via del suo ex carcere di massima sicurezza, è un’altra piccola isola al largo della costa settentrionale della Sardegna. Questa è la casa degli asini albini, che si trovano solo in questa zona dell’isola. Le loro origini sono sconosciute: alcuni credono che siano stati importati dall’Egitto, mentre altri credono che si trovassero su una nave diretta in Francia e che siano riusciti a sopravvivere e raggiungere l’isola dopo che la nave si è capovolta.

5. Flora e fauna sarde

A causa del suo isolamento geografico, la Sardegna ospita oltre 200 specie vegetali. In termini di fauna, l’isola ospita 55 specie endemiche di ragni. La Sardegna ospita l’unico pipistrello autoctono d’Italia, che si trova nelle foreste di Oliena e Baunei. Ma non preoccuparti, non ne vedrai nessuno nelle nostre escursioni.

6. I “Giganti Sos”

Le Statue Giganti di Mont’e Prama sono le più grandi d’Europa e le più antiche del mondo occidentale. Sono stati scoperti nel 1974 dopo essere stati costruiti durante il periodo nuragico. Le statue hanno teste grandi, cerchi concentrici per occhi e una linea sottile per bocca. Per quanto riguarda la loro altezza, questa può variare dai 2 ai 2,5 metri. Quali erano i loro nomi? Boxer del passato? Guerrieri? Ci sono state poche risposte e molte domande rimangono.

7. Dune di Piscinas

La Sardegna ospita le dune di sabbia più grandi d’Europa, Piscinas. Sono ad Arbus, in una parte remota della “Costa Verde”. Il vento accarezza costantemente queste dune, che ospitano ginepri e lentischi. Si estendono dall’entroterra al mare, creando una vista quasi infinita.

8. Bandiera Nazionale Sarda

La bandiera sarda raffigura quattro teste nere, bendate, rivolte verso l’inferitura della bandiera. Una Croce Rossa (nota anche come Croce di San Giorgio) divide la bandiera in quattro quadrati, ciascuno con una testa nera. Chi dovrebbero rappresentare le teste? I quattro regni della Sardegna? I quattro re aragonesi sconfitti? Sono questi i capi dei detenuti giustiziati?

9. Grotte della Sardegna

Le Grotte di Santa Barbara, situate nell’angolo sud-ovest della Sardegna, sono le più antiche d’Italia e una delle più antiche d’Europa. Furono scoperte per caso dai minatori nel 1952 e furono descritte come una santa visione. Secondo la leggenda, quando uno dei minatori le scoprì, pensò di essere morto perché le stalagmiti e le stalattiti assomigliavano a una massiccia, bianca cattedrale celeste.

10. Canyon della Sardegna

Gorropu, uno dei canyon più profondi d’Europa, si trova in Sardegna. Si è formato dall’erosione del fiume Rio Flumineddu e si trova tra Orgosolo e Urzulei. È alto più di 500 metri e largo solo 4 metri in alcuni punti. Molte parti della gola non ricevono quasi nessuna luce solare a causa delle sue caratteristiche geografiche, il che la rende un ambiente ideale per lo sviluppo di specie endemiche. Gorropu ospita l’anfibio più sfuggente d’Europa, il “Geotritone del Supramonte” (Speleomantes supramontis), un tipo di salamandra.

Qualunque cosa ti porti nella meravigliosa Sardegna, preparati a rimanere sbalordito da questa magnifica isola nel cuore del Mar Mediterraneo!

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News