2.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 5 Febbraio 2023

Calcio: l’ex giocatore argentino Juan Sebastian Veron polemizza sul calcio femminile

Eventi e manifestazioni

Juan Sebastian Veron, l’ex calciatore argentino oggi dirigente sportivo nonchè anche allenatore e vice presidente dell’Estudiantes, critica il calcio femminile. Le sue parole inoltre  scatenano delle polemiche.

Le parole di Juan Sebastian Veron sul calcio femminile

Il mondo dello sport femminile sicuramente non è uguale in tutti i paesi del mondo, soprattutto il calcio che secondo l’ex calciatore argentino Juan Sebastian Veron è semplicemente un business. Ma vediamo cosa dice in un’intervista l’allenatore dell’Estudiantes, all’assemblea dei soci. Infatti le sue   dichiarazioni rilasciate in seguito hanno scatenato delle polemiche soprattutto in Italia. Tuttavia, l’argentino, ha dichiarato: ” Nel calcio femminile occorre investire e quindi si devono avere delle entrate, è semplicemente un business e come tale deve produrre queste entrate. Anche nel calcio maschile è tutto difficile soprattutto la gestione degli incassi, dunque il calcio femminile deve avere la stessa fonte di affari altrimenti non può andare! Un club si prende il carico dei costi come normalmente succede in tutti gli sport di questo mondo! “- sottolinea il presidente Juan Sebastian Veron. Per avere i bonus di benvenuto, puoi andare su Sportaza Accedi, la piattaforma che oltre ad ottenere altri ricchi premi, vantaggi e promozioni, tutti gli utenti possono anche aderire alle offerte dei bookmakers pronti a consigliarti pronostici e statistiche.

Il gioco del calcio

Nonostante tutto, lo sport del calcio comunque è il più gettonato ed infatti, come dice Juan Sebastian Veron, probabilmente è anche un buon business. Dopotutto effettivamente, il calcio femminile dovrebbe essere allo stesso livello di quello maschile, ma in Italia è uno sport che attualmente è in crescita dunque si sta sviluppando solo in quest ultimi anni. Invece nel paese dell’Argentina, si raggiunge un punto di rottura tra il calcio maschile e femminile ed infatti a questo c’è l’esempio di una socia che chiede come mai non ci sono molti investimenti sul calcio femminile. Di qui, Juan Sebastian Veron, a questa domanda commenta: ” Lo sport del  calcio è come un’azienda come tale deve produrre pur sempre un reddito e nello stesso tempo questo reddito deve avere una crescita. Come dei dipendenti che producono per far crescere la loro azienda così è il calcio, che per essere professionistico deve avere quell’azienda che investe sulla qualità e la crescita”- conclude l’ex calciatore argentino.Per avere maggiori informazioni sul villaggio di Babbo Natale a San Gavino Monreale e avere tutto il programma della giornata dell’8 Dicembre, si può andare a cliccare qui. 

Le polemiche anche sui social network

Dopo queste dichiarazioni dettate dall’ex calciatore Juan Sebastian Veron sul calcio femminile, si sono scatenate delle polemiche anche sui social network. Vari commenti un pò da tutte le parti del mondo che non stiamo a segnalare tutti, ma in particolar modo, esce fuori ben leggibile, quello della calciatrice argentina Aldi Cometti, la quale su Twitter ha scritto: ” Caro signor presidente e allenatore Juan Sebastian Veron, per fare  arrivare dei soldi prima bisogna lavorare e poi investire, altrimenti non arriverà mai nulla! “- ha ribadito la calciatrice.

Chi è Juan Sebastian Veron?

E’ un ex calciatore argentino, classe 75, che in seguito viene soprannominato la Brujita e nella sua carriera ha giocato anche in Italia con la squadra della Sampdoria, del Parma, Lazio ed Inter, in seguito anche nel Manchester United e Chelsea. Juan Sebastian Veròn inoltre, ha vinto 2 Scudetti, 4 Coppe Italia, 2 Supercoppe italiane, 1 campionato inglese, 2 campionati argentini, 1 Coppa Uefa 1 Supercoppa Uefa 1 Coppa Libertadores e nominato anche 2 volte calciatore argentino dell’anno. Dunque un potenziale campione che con la squadra della Sampdoin 61 partite fece 6 gol, mentre con il Parma, l’argentino ha fatto 26 presenze ed 1 gol e ha vinto 1 Coppa Italia e 1 Coppa Uefa diventando uno dei calciatori più forti. Con la squadra della Lazio, Juan Sebastian Veron non solo fece 53 presenze e 11 gol, ma vinse anche 1 Scudetto, 1 Supercoppa Europea, 1 Supercoppa Italiana e 1 Coppa Italia. Ora, il giocatore è in argentina all’Estudiantes, la squadra con cui ha vinto la la Coppa Libertadores e il premio Re d’America con il Pallone d’Oro dove attualmente è allenatore e presidente della società di calcio.

Il campione Brujita

Juan Sebastian Veron alla fine, con la sua carriera oltre che a diventare campione, si è fatto conoscere in tutto il mondo più che altro per via del suo soprannome, la Brujita. Suo padre Juan Ramòn Veron è stato anche lui un ex calciatore degli anni 70 che ebbe il suo successo per aver realizzato un gol compiuto con un eccezionale rovesciata nella semifinale Estudiantes-Racing, il quale per l’appunto Brujita ha un buon signifcato.

█ Leggi le nostre notizie anche su Telegram

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News