spot_img
22.6 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 24 Luglio 2024

Sanluri, domenica 21 maggio appuntamento con “Monumenti aperti”

Eventi e manifestazioni

spot_img

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

Tutti i monumenti saranno visitabili gratuitamente. In programma: percorsi turistici, passeggiate campestri, mostre e concerti.

Sanluri aderisce alla XXIII esima edizione di Monumenti Aperti. La data prescelta è domenica 21 maggio, giornata in cui saranno visitabili gratuitamente tutti i principali siti turistici cittadini.

La prima grande novità dell’edizione 2023 è la possibilità di visitare gratuitamente il Castello (con le sue esposizioni) e la Casa del Pane. Inoltre, sempre gratuitamente, sarà accessibile anche il Museo storico Etnografico dei Cappuccini e, altra importantissima novità, sarà aperto alle visite l’Archivio storico comunale.

Se è una conferma la possibilità di addentrarsi in un vero rifugio antiaereo della II Guerra Mondiale (apertura solo in occasioni speciali come Monumenti Aperti) un’altra novità è novità è rappresentata dalla collaborazione con il dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali dell’Università di Cagliari che partirà proprio domenica. Gli universitari proporranno durante la manifestazione il “Trentapiedi dei monumenti”. Con partenza dal Castello ogni ora “quindici passeggeri” guidati da un capotreno saranno impegnati in un percorso urbano a tappe alla conoscenza dei monumenti. Un originale tour turistico dove i partecipanti dovranno seguire una corda arancione  che si “snoderà” tra monumenti, siti archeologici, chiese e scorci particolari.

“Aderire a  Monumenti Aperti spiega il sindaco Alberto Urpi – significa per noi raccontare con orgoglio l’eredità del nostro passato. Non esiste futuro senza il passato, conoscere la nostra storia, le proprie radici, i luoghi, i monumenti, le tradizioni significa avere la consapevolezza della propria identità. Quest’anno la manifestazione è stata arricchita dalla possibilità di visitare gratuitamente tutti i nostri monumenti e musei e da una serie di iniziative collaterali di gran pregio”.

A fare da guide gli studenti delle scuole cittadine e alcune associazioni.
Previste però anche altre iniziative curate da volontari e associazioni come mostre ed esposizioni. Tra le attività collaterali anche concerti (gli studenti dell’Istituto Comprensivo in piazza San Pietro domenica dalle 16) e la passeggiata campestre alla chiesa di “Sant’Antiogu Becciu” curata dall’omonimo comitato.

Le scuole che hanno aderito sono:
– l’Istituto Comprensivo Sanluri (Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo grado)
– La scuola materna San Raimondo
– L’Istituto Paritario Calasanzio
– L’Istituto superiore Vignarelli

Orari di apertura e delle visite:
– la mattina dalle ore 9 alle ore 13
– il pomeriggio dalle ore 16 alle ore 20

I siti visitabili, tutti gratuitamente, sono:
Castello Medievale e le sue collezioni
Il rifugio antiaereo della II Guerra Mondiale
La casa del Pane e della tradizione contadina
Il Museo storico etnografico dei Cappuccini
Archivio storico comunale
Chiesa di San Lorenzo
Convento di San Francesco (Cappuccini)
Chiesa di San Rocco
Chiesa di San Martino
Chiesa di San Pietro
Chiesa Sant’Anna (esterni)
Chiesa campestre Sant’Antiogu Becciu
Chiesa di San Sebastiano
Parrocchiale Nostra Signora delle Grazie (piazzale ed esterni)
Piazza VII agosto 1881
Sa Potta de su Casteddu
Montegranatico (esterni)

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News