spot_img
26.9 C
San Gavino Monreale
giovedì, 25 Luglio 2024

San Gavino, ecco la nuova giunta: Rachele Carrisi vicesindaca, Fabio Orrù, Claudia Pinna, Maria Ariu e Riccardo Pinna assessori

Eventi e manifestazioni

spot_img

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

L’attesa è finita, San Gavino Monreale ha una nuova Giunta Comunale. Sciolte le riserve in vista della presentazione ai dipendenti comunali di lunedì 17 giugno.

Come anticipato ieri, la nuova Giunta sarà composta da 5 assessori che affiancheranno il Sindaco Stefano Altea: la Vicesindaca è Rachele Carrisi, che si occuperà anche degli assessorati ai Servizi sociali e alle Politiche del lavoro. Fabio Orrù è il nuovo assessore con deleghe ad Ambiente e Politiche sanitarie. Claudia Pinna è la nuova assessora allo Sport, Istruzione e Protezione Civile. Maria Ariu è la nuova Assessora al Bilancio e programmazione. Riccardo Pinna è il nuovo Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della città.

Le deleghe al Personale, Lavori pubblici e urbanistica, come quella allo Sviluppo economico, resteranno temporaneamente al Sindaco, in sinergia con una Consulta che verrà costituita a breve.

“Con il voto – spiegano i componenti dalla lista San Gavino Monreale Città Futura ci avete accordato una grande fiducia e responsabilità. Ci siamo messi all’opera per garantire un esecutivo capace di governare San Gavino Monreale nell’immediato futuro. Le emergenze da affrontare sono tante. Daremo priorità alle contingenze attuali: decoro urbano e ambiente, gestione trasparente ed efficiente delle risorse, riassetto della macchina amministrativa. Abbiamo deciso di comporre una giunta che affronti al meglio la situazione emergenziale e inizi da subito a dare risposte concrete ed efficaci”.

La giunta – secondo quanto si apprende – sarà soggetta a rivisitazione nel corso del mandato con il subentro di Simone Angei e di Emanuela Cruccu, e tutti i consiglieri saranno chiamati a ricoprire deleghe di supporto all’esecutivo, consentendo l’apporto di esperienze e competenze imprescindibili.

“Intendiamo lavorare come una squadra e non come singoli – spiega il nuovo esecutivo – ci piace pensare che la cittadinanza tutta si metterà a disposizione dando il suo contributo di idee e partecipazione: intendiamo costituire delle consulte che abbiano quale obiettivo lo sviluppo economico e sociale del paese”.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News