spot_img
30.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 21 Luglio 2024

Liceo Scientifico, addio alla Prof.ssa Roberta Coatti

Eventi e manifestazioni

spot_img

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

Come un fulmine a ciel sereno e con infinita tristezza, oggi è arrivata la notizia della scomparsa della Prof.ssa Roberta Coatti, docente di Villacidro che per tanti anni ha insegnato al Liceo Scientifico “G. Marconi” di San Gavino Monreale.

Lettere, letteratura italiana, letteratura e autori latini, queste le materie che ha insegnato a diverse generazioni di ragazzi passati tra le aule del nostro Liceo. Un’insegnante che ha saputo lasciare un bellissimo ricordo in centinaia di studenti – come chi scrive oggi – che oggi si rimbalzano attoniti su WhatsApp la foto della Prof. e la notizia della sua scomparsa.

Forse perché anche a 40 anni siamo rimasti tutti un po’ studenti e non ci sembra vero che siano passati già 25 anni da quando si passavano le mattinate tra quei banchi, o forse perché i ricordi durante l’adolescenza sono quelli più vividi, per noi liceali degli anni ’90 la mitica Prof. Coatti era il prototipo dell’insegnante perfetta: una donna precisa, puntigliosa nelle interrogazioni, severa ma giusta nei giudizi. Una donna che, anche se piccola di statura, giganteggiava tra gli studenti… e – non me ne voglia nessuno – anche tra molti colleghi.

Gli aneddoti da raccontare su di lei sarebbero centinaia, dal suo proverbiale “Non ho capito” che ti gelava durante le interrogazioni, che poi si trasformava in un “No, non ho proprio sentito” alla sua capacità al contrario di percepire i sussurri con i compagni (spesso improbabili quanto – almeno per noi – divertenti) e gelarti con uno sguardo, assicurandoti che “non sentiva i toni alti, ma i toni bassi li sentiva benissimo”.

Ma Roberta Coatti, oltre ad essere una docente straordinariamente capace, era una donna con un inimmaginabile lato umano, quasi materno, che sapeva mostrare ai suoi alunni, come capitò con la mia Sezione C durante gli esami di maturità dell’anno scolastico concluso nel 2000. In quel frangente la nostra ammirazione per lei si trasformò in Amore, sentimento che non si è mai esaurito.

Ed è proprio durante gli esami di maturità di quest’anno scolastico che la nostra Prof. Roberta Coatti ha lasciato il mondo terreno: un segno, forse, per noi “per sempre suoi alunni”.

Arrivederci Prof. Coatti, se c’è un Paradiso che ci attende per rivederci ancora, sarà sicuramente quello del suo amatissimo Dante Alighieri.

A l’alta fantasia qui mancò possa; 
ma già volgeva il mio disio e ‘l velle, 
sì come rota ch’igualmente è mossa, 
l’amor che move il sole e l’altre stelle. 
    

Simone Usai

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News