spot_img
22.9 C
San Gavino Monreale
sabato, 13 Luglio 2024

Annunciata la sesta edizione del Festival Letterario del Monreale che si terrà dal 18 al 21 luglio a San Gavino, con un’anteprima il 17

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

San Gavino si prepara ad accogliere la sesta edizione del Festival Letterario del Monreale che si terrà da giovedì 18 a domenica 21 luglio, con un’anteprima mercoledì 17. L’evento, organizzato dal Comune con la direzione artistica di Francesca Spanu e Giovanni Follesa, ospiterà numerosi esponenti del panorama culturale nazionale e internazionale tra cui Daria Bignardi, Massimo Carlotto, Luca Briasco (padrino di questa edizione), Emanuele Aldovrandi, Sara Bilotti, Piergiorgio Pulixi, Jeff Biggers, Nicoletta Verna.

Il tema di quest’anno, “Giustizia e verità”, verrà indagato in particolar modo nelle tavole rotonde “Io sono innocente” con ospiti Beniamino Zuncheddu e l’avvocato Mario Trogu, autori del libro omonimo pubblicato da De Agostini, e “Occasioni di rinascita: didattica e lettura in carcere”.

Fervono i preparativi per la sesta edizione del Festival Letterario del Monreale, momento di grande rilevanza culturale per il territorio, di cui annunciano le novità Francesca Spanu e Giovanni Follesa, che condividono la direzione artistica della manifestazione: «Quest’anno, pur nell’ambito del format principale del Festival, che rimane “Fuoriclasse e Fuoriserie”, abbiamo deciso di declinare il programma sul tema “Giustizia e verità”, due virtù che non sempre coincidono. Purtroppo, assistiamo talvolta a esiti processuali che divergono dalla realtà dei fatti e dunque dalla verità, come ha dimostrato in modo eclatante il caso di Beniamino Zuncheddu, che sarà nostro ospite. Inoltre, non mancherà l’attenzione a quanto la cultura possa fare nelle carceri, luoghi che dovrebbero rieducare e non semplicemente punire, e al valore dei beni culturali nella società moderna».

Quest’anno ci sarà il ritorno di alcuni ospiti particolarmente amati dal pubblico: «Questa edizione è anche una celebrazione delle precedenti: vedrà infatti tornare alcuni autori come Daria Bignardi e Massimo Carlotto, le cui presentazioni passate sono state molto partecipate, che presenteranno le loro nuove opere».

Il neoeletto sindaco Stefano Altea, nell’augurare un buon festival a tutti, sottolinea il valore dell’evento: «Tra le cose buone ereditate dall’amministrazione precedente vi è il Festival del Monreale che, con il tempo e il giusto supporto, è cresciuto esponenzialmente. È intenzione della nuova amministrazione far crescere ulteriormente tutti gli eventi culturali e stimolarne di nuovi. Il palinsesto della sesta edizione del nostro festival è molto ricco e interessante: siamo certi che incontrerà il favore del pubblico locale e non solo», conclude.

Teatro del Festival sarà come in passato la corte di Casa Mereu.

L’ORGANIZZAZIONE

L’evento è realizzato dal Comune di San Gavino Monreale in collaborazione con l’Associazione Festival Letterario del Monreale, il Sistema Bibliotecario Monte Linas, con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna, dell’Assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e della Fondazione di Sardegna, con il coordinamento organizzativo dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo.

Per tutta la durata del Festival sarà presente la libreria Edumondo di Cagliari con il suo bookshop.

IL PROGRAMMA

MERCOLEDÌ 17 LUGLIO | ANTEPRIMA FESTIVAL

In attesa dell’apertura ufficiale fissata per il 18 luglio, mercoledì 17 ci sarà un’anteprima curata dell’associazione Materialia, partner del festival. Presentano Alberto Ibba (che introdurrà tutte le serate) e Manuela Ennas.

Si comincerà alle 18.45 con la tavola rotonda “Identità e futuro: il valore dei beni culturali nella società moderna”, a cura dell’associazione Materialia. Interverranno Arianna Murru (conservatrice dei beni architettonici e ambientali), Efisio Carbone (funzionario del settore musei dell’ISRE), Roberto Ibba (storico dell’Università di Cagliari), Giancarlo Spanu (esperto di comunicazione e marketing), Giorgio Pia (professore associato di Scienza e tecnologia dei materiali all’Università di Cagliari). Coordinano Emanuela Cruccu e Marta Cappai.

Alle 19.30, il collettivo Elias Mandreu parlerà della sua opera “Mantene s’odiu” (Piemme) con Daniele Mocci.

L’ultimo incontro della serata sarà alle 20.30 con Emanuele Aldovrandi e il suo romanzo “Il nostro grande niente” (Einaudi). Con l’autore dialogherà Giorgio Pia.

GIOVEDÌ 18 LUGLIO

L’apertura ufficiale del Festival si terrà alle 19 nella Casa Mereu con la presentazione del saggio “La Sardegna in Età punica” (Condaghes) di Nicola Dessì. Converseranno con l’autore Francesca e Carlotta Spanu.

Alle 19.45 Adriano Corona presenterà il romanzo “Stiamo vicini che qui non si tocca” (Amicolibro) in dialogo con Carmen Salis e Leonardo Uda.

Alle 20.45 sarà la volta di Daria Bignardi e del suo “Ogni prigione è un’isola” (Mondadori). L’autrice sarà affiancata da Giovanni Follesa e Francesca Spanu.

Alle 22.30, spazio alla tavola rotonda dedicata al libro “Io sono innocente” (De Agostini) di Mauro Trogu e Beniamino Zuncheddu. Oltre agli autori interverranno Maria Francesca Chiappe (giornalista e scrittrice), Irene Testa (garante regionale dei detenuti) e le avvocate Rossana Palmas e Francesca Spanu. Modera Andrea Pau.

VENERDÌ 19 LUGLIO

L’apertura, alle 18.45, sarà riservata alla tavola rotonda “Occasioni di rinascita: didattica e lettura in carcere”, con gli interventi di Cristina Cabras (professoressa associata di Psicologia sociale all’Università di Cagliari), Cristina Ornano (presidente del Tribunale di sorveglianza presso il Tribunale di Cagliari), Matteo Pinna (presidente dell’Ordine degli avvocati di Cagliari), Manuela Saba (agente penitenziaria), Fabio Varone (componente della Camera penale di Nuoro), Angelo Mazza (scrittore e docente di scrittura al carcere di Badu ’e Carros). Modera Giorgio Pia.

Alle 19.45, una presentazione-spettacolo: Jeff Biggers parlerà del suo libro “In Sardinia: an unexpected journey in Italy” (Melville House Publishing) con Rossella Perra. Parteciperà il coro Paulicu Mossa di Bonorva.

Alle 20.45 sarà la volta di Nicoletta Verna e del suo “I giorni di vetro” (Einaudi). L’autrice sarà affiancata da Francesca Spanu.

L’ultimo appuntamento della serata, alle 22.30, sarà riservato al dialogo tra Luca Briasco e Andrea Fulgheri sul tema “I sognatori: Stephen King, Paul Auster, Cormac McCarty”.

SABATO 20 LUGLIO

Gli eventi di sabato cominceranno alle 18.45 con la presentazione di “Jump” (Il Maestrale), il nuovo romanzo di Angelo Mazza. Al suo fianco ci sarà il giornalista di La7 Marco Piccaluga.

Alle 19.45, Daniele Congiu presenterà “Erano gli anni” (Arkadia) in conversazione con Alessandra Ghiani.

Alle 20.45, Sara Bilotti parlerà del suo romanzo “La punizione” (HarperCollins) con Rossella Perra e Francesca Spanu.

Alle 22.30, chiuderà la serata Massimo Carlotto con il suo nuovo romanzo “Trudy” (Einaudi). L’autore dialogherà con Francesca Spanu.

DOMENICA 21 LUGLIO

L’ultima serata del Festival comincerà alle 19 con Vito Di Battista che presenterà “Il buon uso della distanza” (Collana Universale Gallucci) con Andrea Fulgheri.

Alle 20, Paolo Restuccia presenterà “Il sorriso di chi ha vinto” (Arkadia) con Fabio Marcello.

Alle 21, Piergiorgio Pulixi porterà all’attenzione dei lettori “Per un’ora d’amore” (Rizzoli) in conversazione con Paolo De Angelis e Rossella Perra.

Chiuderà la sesta edizione del Festival la festa a tema anni ’90.

LABORATORI

Il 19 e il 20 luglio, nei locali di C’ENTRO in via Santa Croce, Luca Briasco terrà il laboratorio di scrittura “Il diavolo nel manoscritto: accorgimenti per chi si accosta alla scrittura”.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News