spot_img
29.9 C
San Gavino Monreale
domenica, 21 Luglio 2024

Meteo, la Sardegna di nuovo sotto una cappa di caldo e polvere sahariana

Eventi e manifestazioni

spot_img

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

La Sardegna si appresta a vivere altre giornate sotto un cielo opaco e sotto una cappa di afa, a causa della polvere proveniente dall’Africa che nasconderà parzialmente il sole (ma lascerà passare il caldo con punte sopra i 38°C).

Lo spiega il meteorologo Matteo Tidili, che sui suoi profili social pubblica quotidianamente interessanti approfondimenti sul clima e sui fenomeni che riguardano i nostri cieli.

“In arrivo – afferma infatti Matteo Tidili un altro bel carico di polvere sahariana (non è sabbia) e aria calda nella seconda metà di settimana con massimo atteso tra venerdì e sabato quando il cielo tornerà ovunque lattiginoso e la radiazione solare in gran parte assorbita dalla spessa coltre di polvere sospesa in atmosfera. Come accaduto la scorsa settimana, e come accade da sempre, il tutto è ampiamente previsto dalla modellistica previsionale con largo anticipo e le cause sono da ricercare nell’affondo di una goccia fredda verso le coste marocchine (e in successivo movimento verso la penisola iberica e la Francia..) che andrà ad impostare un intenso flusso in quota sud occidentale diretto dal Sahara algerino verso il Mediterraneo centro occidentale e la Sardegna in particolare, come da mappa riferita alle prime ore di sabato”.

Foto Matteo Tidili – Facebook

“Nessuno ci vuole oscurare il sole – precisa Matteo Tidili – tanto meno si tratta di eventi mai visti prima d’ora e frutto del progresso della geoingegneria come sostengono alcuni illuminati per i quali basterebbe scorrere random le immagini satellitari delle scorse estati per trovare periodicamente cieli torbidi (piuttosto potrebbe essere più interessante valutare se è presente un segnale di aumento del fenomeno negli ultimi decenni). Vi avviso inoltre, non vorrei che qualcuno poi pensasse siano i famigerati Boeing da cui si svuotano i sacchi, che a partire da giovedì l’umidità in quota comincerà a salire per cui, assieme alla nuvolosità alta, potranno vedersi anche le scie di condensazione degli aerei”.

“Per quanto riguarda le temperature da domani si torna a salire e venerdì sulle aree interne saranno possibili locali massimi fino a 38°C/40°C con caldo poi probabilmente in parziale attenuazione nel week end”.

Le immagini diffuse sul web per ironizzare sui complottisti del meteo
Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News