spot_img
34.8 C
San Gavino Monreale
sabato, 13 Luglio 2024

Automazione industriale e connettività: un binomio sempre più stretto

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

Il mondo dell’automazione industriale e delle reti ha maturato una sempre maggiore esigenza di soluzioni che integrano connettività Ethernet e porte seriali. Si tratta di un rapporto simbiotico sempre più rilevante, per il quale i dispositivi industriali connettono tra loro tante grandi apparecchiature legacy per creare un’unità centrale di comando. Questo modo di costruire le reti industriali, consente anche di far comunicare tra loro dispositivi appartenenti a tecnologie diverse. Come? Tramite gli switch, tipo la Moxa NPort s8000, cioè convertitori seriali in grado di far parlare tra di loro tanti server e dispositivi differenti.

La particolarità più interessante degli switch è quella di offrire una gestione intelligente del traffico di rete, a prescindere dalle sue dimensioni. Gli switch Ethernet integrati, infatti, nascono per supportare tutti i protocolli di rete più avanzati come VLAN, QoS (Quality of Service) e SNMP (Simple Network Management Protocol). Queste funzionalità assicurano che il traffico di rete sia ottimizzato, con priorità data ai dati critici e con una gestione facilitata tramite strumenti di rete standard.

Perché è importante usare gli switch?

L’importanza di una gestione ottimizzata del traffico di rete diventa evidente quando si considerano le esigenze di stabilità e velocità delle comunicazioni industriali. Gli switch Ethernet, infatti, essendo dotati di funzionalità di gestione avanzata, permettono di monitorare e controllare il flusso di dati in tempo reale, garantendo che le informazioni vitali per il funzionamento degli impianti arrivino rapidamente e senza interruzioni. Questo è particolarmente importante in settori dove anche un breve ritardo può avere impatti economici negativi sulla produzione e sulla sicurezza.

C’è da considerare anche l’integrazione di protocolli come VLAN, utilissima per la segmentazione della rete, e per il miglioramento della sicurezza e dell’efficienza delle comunicazioni. Questo approccio permette di isolare diverse parti della rete, limitando l’accesso ai dati solo ai dispositivi autorizzati e riducendo il rischio di interferenze e attacchi informatici. Allo stesso modo, il protocollo QoS serve a garantire che le applicazioni più critiche ricevano la larghezza di banda necessaria, prevenendo congestioni e mantenendo alte prestazioni anche in condizioni di carico elevato.

Manutenzione e stato di salute della rete

Un altro aspetto da considerare per comprendere il fenomeno degli switch Ethernet riguarda la rapidità con cui la tecnologia scorre in avanti. Per una rete industriale, tuttavia, non è pensabile sostituire un macchinario con la stessa frequenza con cui cambiamo smartphone.

Parliamo di macchinari complessi, costosi e destinati a durare molti anni che, grazie agli switch, possono essere “ampliati” e messi in comunicazione con tecnologie più recenti. Senza una comunicazione reale ed efficace tra i dispositivi di una rete industriale, oggi, è impossibile operare. L’industria verte sempre più verso schemi di gestione ottimizzati, dove la comunicazione tra macchine è proprio il valore aggiunto che fa la differenza in termini di fatturato e produttività.  

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News