#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

La coscienza di Zeno

6 Maggio 2014 @ 21:00

La coscienza di Zeno

XXXIV Circuito Teatrale Regionale Sardo

“Questa è la nostra Stagione”: stagione di prosa 2013/14
San Gavino Monreale, Teatro Comunale

Teatro Carcano di Milano
La coscienza di Zeno di Tullio Kezich dal romanzo di Italo Svevo
con Giuseppe Pambieri
regia Maurizio Scaparro

La coscienza di Zeno altro non è che la storia di un piccolo e insignificante uomo dell’inizio del XX secolo, che incarna l’arte di sopravvivere e lo spirito di adattamento dell’uomo contemporaneo, afflitto dai mille mali della vita moderna. Alla banalità di quest’uomo si sommano: la nascita della psicoanalisi, lo scoppio di una guerra mondiale e la visione dell’olocausto nucleare. Per il nostro teatro questo spettacolo è il tentativo di proseguire nella rappresentazione dei grandi temi della drammaturgia contemporanea.

Sullo sfondo di una Trieste cosmopolita e mercantile ma anche crogiolo culturale della mitteleuropa tra la fine della Belle Epoque e la Prima Guerra Mondiale, si svolge la vicenda di Zeno Cosini, che, partendo da una seduta psicanalitica, evoca i momenti salienti della sua vita (la morte del padre, l’amore non ricambiato per una fanciulla, il matrimonio di ripiego con una sorella di lei, la rivalità con il cognato Guido – che muore suicida – la relazione extraconiugale con Carla). Fragile e inadeguato di fronte ai cambiamenti della società, pieno di tic e di nevrosi, si dichiara “malato”, ma la sua malattia è tutta di origine psicologica. Di fronte alla vita Zeno riesce però sempre a mantenere un atteggiamento ironico e distaccato (“La vita non è né brutta né bella, ma è originale”) che gli permetterà di capirla meglio e , quindi, di crescere; uomo nuovo in cerca di un modo di essere plausibile in un mondo che sembra sfuggirgli. Sarà lui a dire il bellissimo, inquietante monologo finale sulla ferocia e l’inutilità di quella guerra che di lì a poco avrebbe rivoluzionato tutto.

Pubblicato nel 1923, La coscienza di Zeno abbandona il modulo romantico ottocentesco e, come nel caso di Musil o del pirandelliano Mattia Pascal, di Joyce o di Proust, ai quali pure è stato accostato, introduce l’aspetto tutto novecentesco dell’introspezione. Dal romanzo narrato da una voce anonima ed estranea al piano della vicenda si passa a una narrazione in prima persona che non presenta gli avvenimenti nella loro successione cronologica lineare, ma inseriti in un tempo tutto soggettivo che mescola piani e distanze. Nella sua opera più conosciuta Svevo affronta un viaggio nella mente umana, un percorso nella malattia e nella cura; ci parla dell’insoddisfazione e dell’inquietudine dell’uomo che si percepisce come corpo estraneo della società, fornendo il ritratto di un’epoca e, insieme, quello di un’umanità senza tempo.

Info e prezzi: Stagione di prosa 2013/14

Dettagli

Data:
6 Maggio 2014
Ora:
21:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
,

Luogo

Teatro Comunale
via Dante Alighieri, 6
San Gavino Monreale, 09037 Italia
+ Google Maps