Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

La nuova veste di Piazza Marconi

In questi giorni tanti sangavinesi si sono soffermati in Piazza Marconi per osservare la fine dei lavori di ristrutturazione e recupero della facciata delle ex Scuole Elementari e di tutta l’area. Ci siamo fermati anche noi, e questo è lo spettacolo offerto ai nostri occhi.

Piazza Marconi

Piazza Marconi

I commenti raccolti nei bar, per le strade e sui social network sono praticamente tutti positivi: un tale plebiscito, a San Gavino, non è cosa frequente.

L’architetto Genziana Fabiani è stata incaricata dal Comune per la fase progettuale, la direzione dei lavori e il coordinamento della sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione. L’impresa che ha vinto la gara d’appalto è AEFFE, del Geometra Alessandro Farci. I lavori sono iniziati a Maggio 2013 e sono praticamente conclusi. L’importo contrattuale è stato di 47.968,32 euro, mente l’importo degli oneri per la sicurezza ammonta a 4.900,00 euro.

Le operazioni di ammodernamento degli impianti luminosi, porteranno un bel risparmio per le casse comunali. L’illuminazione della piazza attualmente consuma 480 watt contro i 2000 di prima. Tutti led della facciata consumano meno di una semplice lanterna.

La Piazza Marconi di notte

La Piazza Marconi di notte

Oltre al risparmio energetico, con la nuova illuminazione (che ha visto un passaggio da 28 punti luce a soli 7) si rispetta la normativa che riguarda l’inquinamento luminoso. I corpi illuminanti che sono stati sostituiti, infatti, emanavano luce a 360 gradi e verso l’alto, i corpi illuminanti attuali la puntano solo verso il basso. Anche i led sulla facciata mandano un fascio luminoso radente che non si disperde verso l’alto.

Insomma, si è unito l’utile al dilettevole. Finalmente abbiamo una Piazza Marconi bella da vedersi, efficiente e in regola con le normative vigenti.

Condividi la pagina

Lascia un commento