13 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 25 Novembre 2020

La vita in Sardegna? Vale come la Gioconda!

Emergenza sanitaria

Coronavirus in Sardegna, 23 novembre: i dati dei contagi (+505) e dei guariti (+283) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, ancora sei decessi e 505 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 505 nuovi casi emersi dall'analisi di 2.589 tamponi e...

Coronavirus in Sardegna, 22 novembre: i dati dei contagi (+404) nelle ultime 24 ore. Altri 10 decessi

Covid-19, in Sardegna salgono a 18.493 i casi di positività da inizio pandemia. Dai dati diramati dall'unità di crisi regionale sono 404 i nuovi positivi...

Villacidro, 19 nuovi casi di Coronavirus: i casi salgono a 67

A Villacidro il bollettino Covid-19 si fa preoccupante. La sindaca Marta Cabriolu ha comunicato l'esplosione dei contagi nel paese: sono 19 i nuovi casi...

Rossella Pinna contro l’Assessorato alla Sanità: “Grave ritardo sull’attuazione della campagna vaccinale antinfluenzale”

"Siamo a novembre, in piena seconda ondata di Covid e di fatto la campagna vaccinale è solo accennata, i nostri concittadini più fragili e...

Coronavirus in Sardegna, 20 novembre: i dati dei contagi (+581) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, ancora 581 casi in Sardegna, aumentano i ricoveri. Non rallentano i contagi da Covid-19 nella nostra Regione, dai dati forniti dall'unità di crisi...

Ho letto con piacere, come al solito tutto d’un fiato, l’ultimo numero di Comprendo, ma soprattutto, da ex emigrato, mi ha colpito l’articolo in prima pagina “Quanto vale vivere in Sardegna?”.

La Monnalisa di Leonardo
La Monnalisa di Leonardo

Potrei dire che non ha prezzo come la Gioconda di Leonardo, così come non hanno prezzo gli occhi gonfi e le lacrime degli emigrati che ripartono verso luoghi lontani. Non ha prezzo l’attaccamento alla propria terra e la voglia di tornare a Casa in Sardegna. Siamo Sardi, ostinati, orgogliosi, cocciuti, testardi e sinceri perché non nascondiamo il nostro dolore e la voglia di tornare.

Tutti aggettivi che per molti “continentali” sono difetti, ma che per me sono pregi. E questi pregi mi hanno premiato, anche con l’aiuto della buona sorte.

Ho lasciato la penisola da dieci mesi, non ne sento la nostalgia, anche se devo dire “Grazie!” ai luoghi dove ho vissuto perché mi hanno aiutato a crescere. Durante i miei 21 anni da emigrato ho conosciuto parecchi sardi che hanno stramaledetto il giorno in cui sono partiti e oggi fanno la fame lontani da casa, ma per orgoglio non lo ammetteranno mai davanti ad amici e parenti sardi.

Infine, chiudo con una domanda: che valore potrebbe avere la mia vita dai 18 ai 39 anni lontano da casa? Io una risposta me la sono data, ma voglio sentire pure la vostra.

Fonte: Daniele, ex emigrato – Comprendo

Articoli correlati

Ultime News

Comprare locale per rendere il Natale meno amaro, la campagna di Coldiretti Sardegna

Le festività natalizie saranno condizionate dalle possibili misure previste a fine anno per contenere il contagio Covid. Secondo una analisi Coldiretti/Ixè i mancati spostamenti...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 24.11.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 33 attualmente positivi (-2 da ieri) di cui 33 in isolamento domiciliare e nessuno ricoverato con sintomi.• 25 persone in quarantena (oltre i positivi...

Cagnolino smarrito: aiutateci a ritrovare Leo!

Stamattina abbiamo ricevuto questa lettera di aiuto per trovare un bel cagnolino che sembra aver smarrito la strada di casa. Questa mattina, il cagnolino di...

Giornata contro la violenza sulle Donne, il programma del 25 novembre

Mercoledì 25 novembre ricorre la giornata internazionale del contrasto alla violenza sulle donne. L'Amministrazione comunale di San Gavino Monreale, Assessorato alle Pari Opportunità, in...