21 C
San Gavino Monreale
domenica, Luglio 5 2020

POIC – Progetti Operativi per l’Imprenditoria Comunale

Da leggere

Diabetologia, un modulo da compilare per proseguire la battaglia al fianco dei pazienti

Un modulo PDF da inviare via mail alla ASSL di Sanluri, per diventare parte attiva della protesta contro lo spostamento del servizio...

Calcetto e sport da contatto, in Sardegna si riparte da oggi

Calcetto con gli amici? Da oggi si può anche in Sardegna. Con l'ordinanza 30 del 4 luglio 2020, infatti, il Presidente della...

Poste Italiane, anche in Sardegna importante contributo allo sviluppo economico e sociale

In Sardegna impiegate oltre 3200 risorse in maniera diretta nell’attività ordinaria. Nell’isola, con il solo progetto “Piccoli Comuni”, effettuati ad oggi oltre...

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Progetti Operativi per l’Imprenditorialità Comunale (P.O.I.C.)
Avviso per la selezione dei beneficiari finali degli interventi del P.O.I.C.

POIC
POIC

Progetti Operativi per l’Imprenditorialità Comunale (POIC) sono dei programmi agevolativi articolati promossi dall’Assessorato del Lavoro della Regione Autonoma della Sardegna e diretti a sostenere lo sviluppo dell’imprenditorialità. I POIC integrano i contributi rimborsabili da erogarsi con risorse del Fondo con incentivi all’imprenditorialità e/o sgravi fiscali su imposte comunali direttamente predisposti dai Comuni sulla base di un proprio Regolamento.

L’azione del Fondo POIC si articola in due distinte fasi:

Fase I: predisposizione dei POIC da parte dei Comuni, valutazione da parte della SFIRS SpA (Società Finanziaria Regione Sardegna SpA) e approvazione degli stessi da parte della Regione Autonoma della Sardegna

Fase II: selezione, sulla base di appositi dispositivi attuativi e dei progetti comunali approvati nella Fase I, dei beneficiari che avranno accesso agli incentivi previsti nei POIC di riferimento ed erogazione degli incentivi ai beneficiari selezionati

La Fase I è stata completata e per il Comune di San Gavino l’esito della valutazione è stato positivo, essendo stato approvato e formalizzato da SFIRS il suo specifico POIC. Si dà il via, pertanto, alla Fase II, con un finanziamento totale complessivo pari a 240.000 euro, da destinarsi agli operatori economici locali che si candidino come beneficiari.

Consultando i link che si rendono disponibili qui di seguito è possibile venire a conoscenza di ogni dettaglio procedurale, tecnico ed amministrativo indispensabile per i potenziali destinatari del POIC:

 – Guida pratica sul piano POIC di San Gavino Monreale
 – Progetto POIC di San Gavino Monreale approvato
 – Avviso regionale per la selezione dei beneficiari
 – Direttive regionali di attuazione della Fase II
 – Tabella della classificazione delle attività economiche ATECO
 – Programma di ulteriori agevolazioni fiscali in fase di approvazione

Altri articoli

Ultime News

Diabetologia, un modulo da compilare per proseguire la battaglia al fianco dei pazienti

Un modulo PDF da inviare via mail alla ASSL di Sanluri, per diventare parte attiva della protesta contro lo spostamento del servizio...

Calcetto e sport da contatto, in Sardegna si riparte da oggi

Calcetto con gli amici? Da oggi si può anche in Sardegna. Con l'ordinanza 30 del 4 luglio 2020, infatti, il Presidente della...

Poste Italiane, anche in Sardegna importante contributo allo sviluppo economico e sociale

In Sardegna impiegate oltre 3200 risorse in maniera diretta nell’attività ordinaria. Nell’isola, con il solo progetto “Piccoli Comuni”, effettuati ad oggi oltre...

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...