#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

XXXI Carnevale Sangavinese, la parola ai cittadini

Anche questo Carnevale è sfilato via, insieme ai carri allegorici e alle maschere. Vi abbiamo mostrato le prime fotografie e abbiamo raccolto i pareri della cittadinanza, per cercare di farci un’idea di che Carnevale sia stato.

Non sono mancate le polemiche alla vigilia, dato che l’organizzazione è rimasta in bilico fino a pochi giorni dall’evento, con un programma reso noto a ridosso del giovedì grasso (da noi pubblicato con “beneficio del dubbio”, non avendo ricevuto alcun input “ufficiale”, abbiamo comunque cercato di informare tutta la cittadinanza al meglio delle nostre possibilità).

XXXI Carnevale Sangavinese

XXXI Carnevale Sangavinese

E non mancano le discussioni nemmeno nel dopo-sfilata, con i sangavinesi che si dividono in diverse fazioni: ci sono i nostalgici, i disfattisti, gli ottimisti, i volenterosi, i menefreghisti e i “predica bene e razzola male”, come nella migliore delle tradizioni (vedasi quelli che nelle ultime settimane hanno sciorinato soluzioni e panacee per il Carnevale Sangavinese, criticando tutto e tutti, lamentando “sa sangia” dei sangavinesi e la poca considerazione per il “Made in San Gavino”, salvo poi emigrare a Tempio, Oristano, Mamoiada o a funghi nella domenica più importante dell’anno).

Al netto di queste considerazioni, sulla nostra pagina Facebook abbiamo raccolto tanti pareri “a caldo” dei compaesani che hanno vissuto la domenica di Carnevale. Ne riportiamo alcuni.

Gianfranco
Per chi ha conosciuto il vero carnevale sangavinese, questo non era neanche il fantasma.

Barbara
Nonostante la pioggia insistente ho notato la voglia di riprendere il divertimento carnevalesco nelle cose semplici… a parte i vari gruppi di ragazzi purtroppo al limite della decenza… ma c’era San Gavino nei gruppi in bicicletta, nel trenino, nel pulmino dei figli dei fiori… mi ha ricordato l’inizio del Nostro Carnevale Sangavinese.

Gabriella
Finalmente è ritornata la sfilata! Il ritmo accettabile, cosi il rumore, nel complesso più ordinata rispetto alle ultime edizioni… si può ancora migliorare, se le maschere, almeno durante la sfilata, rimangono dietro il loro carro. Possono sempre “mescolarsi” alla fine del percorso. Comunque, visto che si è preparato tutto in poco tempo, è stato un buon lavoro, continuate cosi!

Adry
Carnevale? Solo tanto chiasso senza musica, ragazzini/e sballati prima di sfilare e ambulanze avanti e indietro. Che amarezza!

Insomma, tutti d’accordo sul fatto che sia stata un’edizione in tono minore (come da noi preannunciato in assenza di una programmazione a lungo termine), ma divergono gli umori.

Un altro sangavinese, sulla propria bacheca, non cerca responsabilità nell’organizzazione ma lamenta l’assenza di colori da parte dei partecipanti, pubblicando una foto che vale più di mille parole.

Ivan
Vestiti? Colori?
Ecco perché muore il carnevale.

Foto di Ivan

Foto di Ivan

Infine, riportiamo uno stralcio di un comunicato di Blacklab Eventi sulla pagina facebook dell’evento. Dopo i ringraziamenti di rito a buona parte di coloro che hanno collaborato alla riuscita dell’evento, non viene risparmiata una stoccata verso i figuranti di Samassi.

Blacklab Eventi
Avevamo “promesso” di non fare critiche ma visto che abbiamo parlato di bande di scalmanati non possiamo non citare l’H2O GROUP CARNEVALE 2015.

In questo senso ci teniamo preventivamente a citare la locuzione latina “De gustibus non est disputandum” e confermiamo nella maniera più assoluta che i nostri gusti vanno totalmente in un altra direzione. Per noi il Carnevale è CARNEVALE.

Le discoteche ambulanti non hanno niente a che vedere con questa tipologia di evento, in altre sedi ed in altri contesti sarebbero più che gradite, parola di veri amanti della dance music.

Forse è un po’ la sintesi di quanto accade da qualche anno a questa parte. Il Carnevale Sangavinese come si era sviluppato negli anni ’80 e ’90 non esiste più, per tantissime cause che non sta a noi stabilire. Sopravvive grazie all’impegno di pochi, mentre in tanti – troppi – si limitano a fare da spettatori e commentatori.

Noi possiamo solo raccontare quello che è stato, ma senza fare previsioni su quello che sarà e senza ricette per la rinascita (se non quella di organizzarsi tutti insieme e fare sistema per programmare da oggi il Carnevale 2016, cosa quanto mai difficile, considerando le guerre di campanile in ogni settore).

Chiudiamo con il pensiero di una nostra concittadina, che spiega uno dei motivi per cui il Carnevale andrebbe salvaguardato, nonostante la lenta agonia degli ultimi anni.

Alessandra
Perché il Carnevale non è solo IO MI DIVERTO… è Economia per il paese, è Immagine, è Attrazione Turistica.

Insomma, il Carnevale Sangavinese potrebbe essere una ricchezza per il nostro paese e dare respiro alle attività locali. Non dimentichiamolo, quando evochiamo a gran voce lo spettro della “chiusura” della festa.

Lascia un commento