Carnevale Storico Sangavinese 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Giochi antichi allo SportVillage

Durante la quarta edizione dello Sport Village organizzato lungo tutta la via Roma dalla Stazione Culturale in collaborazione con l’Associazione Commercianti – Centro Commerciale Naturale di San Gavino, era prevista una “notte bianca”.

Una serata in cui le attività commerciali della zona sono rimaste aperte fino alla mezzanotte e che hanno reso quindi la manifestazione ancor più attraente e partecipata. Tante le attività proposte e che hanno fatto da contorno alle attività sportive, tra le altre vi raccontiamo quella organizzata dal Lions Club di Villacidro a cui abbiamo partecipato attivamente.

Giogus Antigus

Giogus Antigus

Davanti alle vetrine della Gioielleria Tomasi infatti, si è svolto “Giogus Antigus”, una serata in cui i bambini di oggi hanno giocato ai giochi dei loro nonni, quelli che potremo chiamare i bambini di ieri: palloni di stoffa, “pincaneddu”, il salto con la corda, “biccusu”, “cuaddixeddu de canna” e i cerchioni delle biciclette spinti lungo la strada con un pezzo di canna. La curiosità è stata forte, sia per i bambini, ignari di come fossero i giochi antichi, sia per le persone con qualche anno in più, che così, hanno potuto rivivere i momenti passati raccontando ai propri figli e ai propri nipoti, come con poco, ci si divertiva lo stesso. Il tutto è stato condito dalla presentazione e della proiezione del video realizzato dal Lions Club denominato appunto “Giogus Antigus”.

Nel filmato della durata di undici minuti, la regista Angela Inconis, col nostro supporto, intervista i bambini di un tempo, quelli che adesso sono i nonni di una generazione che non riesce più a divertirsi facilmente, nonostante abbia tutto o quasi. Durante le interviste si parla dei giochi di allora, dei problemi dell’epoca e di come oggi sia tutto così diverso e con un sapore più amaro. Durante le parole dei “nonni” che cordialmente ci hanno accolto nelle proprie case, scorrono le immagini dei bambini di oggi che, nel cortile di Casa Dona Maxima, provano con alcune difficoltà, a giocare ai “giogus antigus”. Per quest’ultima parte si ringraziano l’Associazione Moba Sarda e l’Oratorio Interparrocchiale di San Gavino.


Il video nelle prossime settimane sarà presentato ai sangavinesi in una serata pubblica, in cui i bambini di oggi e di ieri potranno giocare coi giochi antichi, riassaporando la vecchia sensazione che si può riassumere nella frase che caratterizza le interviste del video: “avevamo poco, ma ci bastava”.

Luca Fois

Lascia un commento