21 C
San Gavino Monreale
domenica, Luglio 5 2020

Furti nelle case, meglio prevenire…

Da leggere

Diabetologia, un modulo da compilare per proseguire la battaglia al fianco dei pazienti

Un modulo PDF da inviare via mail alla ASSL di Sanluri, per diventare parte attiva della protesta contro lo spostamento del servizio...

Calcetto e sport da contatto, in Sardegna si riparte da oggi

Calcetto con gli amici? Da oggi si può anche in Sardegna. Con l'ordinanza 30 del 4 luglio 2020, infatti, il Presidente della...

Poste Italiane, anche in Sardegna importante contributo allo sviluppo economico e sociale

In Sardegna impiegate oltre 3200 risorse in maniera diretta nell’attività ordinaria. Nell’isola, con il solo progetto “Piccoli Comuni”, effettuati ad oggi oltre...

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Durante l’estate, soprattutto nella parte finale, a San Gavino si è avvertita una sorta di “allerta furti”. Una situazione a cui non eravamo più abituati e che in pochi giorni ci ha fatto sentire tutti un po’ meno sicuri.

Per capire il reale grado della situazione, ci siamo presentati in caserma, dove grazie a una chiacchierata col maresciallo Sergio Passalacqua abbiamo, per fortuna scoperto, che l’allerta non è poi così grave come pareva e probabilmente si è già mitigata. Risultano essere quattro i furti nelle case, sono tutti piuttosto simili per caratteristiche nonché ravvicinati nel tempo, il periodo che va dalla festa di Santa Chiara a qualche giorno dopo Ferragosto.

Un periodo in cui è insomma facile che la casa sia libera.

Era il numero 84 di Comprendo e pubblicammo un articolo “Sicurezza nelle case” in cui analizzavamo una ricerca americana che, oltre a consigliare un sistema di allarme, invitava tutti a tenere buoni rapporti di vicinato, il miglior sistema per scacciare via la paura.

Furti nelle case, meglio prevenire...
Furti nelle case, meglio prevenire…

Teoria che ci è stata confermata anche in caserma: “abbiamo notato che troppo spesso i rapporti di vicinato non sono ottimali, questo è un vantaggio per chi vuole delinquere. Invitiamo tutti i cittadini a segnalarci anche attraverso le chiamate al 112, sia i movimenti sospetti vicini alle case che le situazioni poco limpide”.

L’invito rivolto all’utilizzo del 112, numero unico di emergenza in tutta l’Unione Europea, è sempre utile.

Per chiunque si ponesse remore relative alla pericolosità della situazione, saranno gli operatori del servizio a decidere se la circostanza è grave o meno, l’importante è sapere che anche da una piccola segnalazione si possono ottenere grandi risultati dal punto di vista della prevenzione e della giustizia. San Gavino Monreale attualmente ha meno di 9.000 residenti, son lontani i tempi in cui miravamo a superare gli 11.000.

Nonostante questo saldo ampiamente negativo, il bacino d’utenza del paese non è mai diminuito in virtù della presenza delle scuole superiori, della stazione dei treni e dell’ospedale. È naturale che laddove ci siano più persone, ci siano più reati, ma nonostante questo San Gavino Monreale pare essere un paese piuttosto tranquillo, anche se il livello di guardia non va mai abbassato.

Luca Fois

Altri articoli

Ultime News

Diabetologia, un modulo da compilare per proseguire la battaglia al fianco dei pazienti

Un modulo PDF da inviare via mail alla ASSL di Sanluri, per diventare parte attiva della protesta contro lo spostamento del servizio...

Calcetto e sport da contatto, in Sardegna si riparte da oggi

Calcetto con gli amici? Da oggi si può anche in Sardegna. Con l'ordinanza 30 del 4 luglio 2020, infatti, il Presidente della...

Poste Italiane, anche in Sardegna importante contributo allo sviluppo economico e sociale

In Sardegna impiegate oltre 3200 risorse in maniera diretta nell’attività ordinaria. Nell’isola, con il solo progetto “Piccoli Comuni”, effettuati ad oggi oltre...

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...