30.3 C
San Gavino Monreale
venerdì, 7 Agosto 2020

Tutta la verità sul “disco orario” alla Stazione

Da leggere

Stefania Secchi si dimette dal Consiglio Comunale

La consigliera Stefania Secchi, dopo 6 anni, lascia il Consiglio Comunale di San Gavino Monreale. A darne notizia, il...

7 agosto, data fatidica: c’è attesa per il progetto esecutivo del Nuovo Ospedale di San Gavino

Il conto alla rovescia è agli sgoccioli. Come affermato il 15 giugno da Sergio Pili, direttore dell'ospedale di San Gavino Monreale, il...

Il programma della Festa di Santa Chiara 2020

Un programma ben diverso da quello a cui siamo abituati, ma la Festa di Santa Chiara si farà anche in questo difficile...

Consiglio Comunale del 6 agosto 2020, la diretta streaming

La riunione di Consiglio Comunale, convocato in videoconferenza, per il giorno 06/08/2020 alle ore 19:30 CANALE YOUTUBE DEL COMUNE...

Ieri, sul parabrezza di alcune auto in sosta alla Stazione Ferroviaria di San Gavino Monreale, i proprietari hanno trovato un avviso lasciato dal Comando della Polizia Municipale che informava dell’entrata in vigore del disco orario limitato a 30 minuti in quell’area.

Tutta la verità sul "disco orario" alla Stazione
Tutta la verità sul “disco orario” alla Stazione

Molte le proteste e le perplessità dei pendolari, che si recano in stazione in automobile per poi prendere il treno verso Cagliari o Oristano. Su Facebook sono stati in tanti a fare domande simili a questa.

Spiegatemi che senso ha, limitare a 30 minuti, la sosta nei parcheggi della stazione di San Gavino Monreale!

Una volta interpellato, il Sindaco di San Gavino Monreale, Carlo Tomasi, non ha tardato a dare una spiegazione, che sgombra il campo dalle incomprensioni. Sarebbe stato infatti inconcepibile limitare il parcheggio a 30 minuti su tutto il piazzale, considerando che la sua funzione è proprio quella di sosta di lunga durata per i pendolari che studiano o lavorano fuori sede.

Queste le parole del Sindaco.

Naturalmente il disco orario riguarda, forse, solo 15 posti auto su centinaia di parcheggi (tutti liberi).

Il concetto sui parcheggi indicati hanno il senso per le persone che vanno a prendere i propri parenti o ad accompagnarli ai treni, ed è previsto un transito che faciliti l’uscita direttamente verso la rotonda (via Maria Carta), non ultimo per impedire lunghe file di macchine all’arrivo dei treni di fronte alla stazione (seconda fila).

Per chiudere comunque io gradisco molto questo tipo di sollecitazione perché la stazione ferroviaria per San Gavino è, assolutamente strategica e dunque accettare le critiche (spero anche proposte) credo sia per me naturale.

Auspico che gli amici viaggiatori siano sempre più numerosi e mi metto a disposizione per tutto quello che sarà necessario per un miglior confort dei nostri pendolari.

Ricordo inoltre che i lavori non sono ancora terminati, e c’e tutto un secondo step che farà diventare la nuova stazione un ambiente davvero moderno e fruibile per i cittadini viaggiatori.

Altri articoli

Ultime News

Stefania Secchi si dimette dal Consiglio Comunale

La consigliera Stefania Secchi, dopo 6 anni, lascia il Consiglio Comunale di San Gavino Monreale. A darne notizia, il...

7 agosto, data fatidica: c’è attesa per il progetto esecutivo del Nuovo Ospedale di San Gavino

Il conto alla rovescia è agli sgoccioli. Come affermato il 15 giugno da Sergio Pili, direttore dell'ospedale di San Gavino Monreale, il...

Il programma della Festa di Santa Chiara 2020

Un programma ben diverso da quello a cui siamo abituati, ma la Festa di Santa Chiara si farà anche in questo difficile...

Consiglio Comunale del 6 agosto 2020, la diretta streaming

La riunione di Consiglio Comunale, convocato in videoconferenza, per il giorno 06/08/2020 alle ore 19:30 CANALE YOUTUBE DEL COMUNE...

San Gavino, una galleria per unire stazione e area bus

Mettere in sicurezza i viaggiatori nel percorso pedonale dal treno al pullman e viceversa. Ma anche la modernizzazione e l'ampliamento del terzo...