ELEZIONI COMUNALI 2019
Trattorando 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

1° Trofeo AVIS, le foto del Campionato Provinciale di Ginnastica Ritmica

Nella tradizionale cornice del capannone polivalente di San Gavino Monreale, dalle 10:00 sino alle 16:30, è andato oggi in scena il “1° Trofeo AVIS – Campionato Provinciale di Ginnastica Ritmica” organizzato da Scuola di Ginnastica Ritmica Dafne, CSI Medio Campidano e AVIS San Gavino Monreale. L’evento è stato patrocinato dal Comune di San Gavino Monreale e dal CSV Sardegna Solidale.

1° Trofeo AVIS, le foto del Campionato Provinciale di Ginnastica Ritmica

1° Trofeo AVIS, le foto del Campionato Provinciale di Ginnastica Ritmica

Le giovani ginnaste si sono confrontate in un lungo programma con esercizi individuali, a coppia ed a squadre. Una manifestazione di alto livello, dove le atlete, accompagnate dalla musica, si sono esibite con i loro attrezzi come la palla, la fune, le clavette, il cerchio ed il nastro.

La kermesse è stata presentata da Eloisa Abis, e ha visto la presenza di Mario Farci in rappresentanza del CSI Medio Campidano, di Diego Cotza per l’AVIS di San Gavino e di Marcella Deidda, Silvia Baldini e Cesarina Tencalla in veste di giurate. Durante le premiazioni, le ginnaste hanno ricevuto una medaglia con il logo dell’associazione sangavinese dei donatori di sangue, come ricordo del 1° Trofeo AVIS.

Nonostante sia la prima edizione targata “AVIS”, si tratta di un appuntamento ormai consolidato, che da anni la Società Dafne organizza con entusiasmo e che richiama tantissime atlete da tutta la provincia, che ben si inserisce nella mission del CSI, per la promozione dello sport come momento di educazione e di crescita, tramandando i valori etici del comitato a tutti gli atleti partecipanti.

Per tutta la giornata sono stati presenti anche i volontari con le Uova di Pasqua AIL (Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma ONLUS). Quando solidarietà e sport si incontrano, i risultati sono davvero entusiasmanti.

Lascia un commento