#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Intervista a Nick O’Neila

Nelle ultime settimane vi sarà sicuramente capitato di imbattervi nelle promo online del nuovo album di Nick O’Neila

Nicola Meloni, in arte Nick O’Neila. 24 anni, nato a San Gavino Monreale. Il significato del nome è un gioco di parole che preferiamo lasciar scoprire agli ascoltatori. Un progetto musicale nato con l’intento di portare le tonalità vocali (inconfondibili) di Nick a esplorare più generi musicali diversi e che SABATO 10 AGOSTO sarà presentato in anteprima nel corso di una serata live al Vanity Cafe Pizza Restaurant di San Gavino Monreale. Conosciamo meglio Nick e il suo progetto musicale, le sue aspirazioni e i suoi obiettivi per il futuro.

Ciao Nick come nasce il progetto musicale Nick O’Neila?
Il progetto musicale Nick O’Neila nasce con l’intento di portare la mia voce su più generi musicali diversi. Attualmente lavoro infatti anche ad un progetto parallelo con Paul Cart, con il quale realizziamo dischi di genere tech-house. Lui è sicuramente uno dei miei punti di riferimento principali in questo momento.

Che cosa contiene il tuo ultimo lavoro musicale? Cosa possiamo ascoltare sabato nel corso del tuo live al Vanity Cafe?
L’album rappresenta uno spaccato degli eventi e delle sensazioni che ho provato da 4 anni a questa parte, in seguito alla mia partenza per studiare all’università, a Trento. Il progetto si apre con la mia laurea, evento scatenante dal quale ho iniziato a lavorare al disco e si chiude con il mio rientro in paese, il quale mi ha dato modo di riflettere su tanti aspetti della mia vita. Il brano al quale sono più affezionato personalmente è “Solo” il quale da una rappresentazione molto sincera e diretta delle pressioni e delle sensazioni che ho provato dopo la laurea e nelle quali sono sicuro si possano rivedere tanti ragazzi della mia età che abbiano affrontato lo stesso percorso, e non solo.

Come definiresti la tua musica?
Se dovessi scegliere tre aggettivi per descriverla, in questo preciso momento storico direi semplice, diretta ed energica.

Nick O’Neila

Nick O’Neila

Come è nata la tua passione per la musica?
Cerco di riassumere. La mia passione per la musica nasce all’età di 13 anni quando grazie a mio fratello sono venuto a conoscenza dell’esistenza in paese di un gruppo di ragazzi che facevano musica hip hop: la Roba Disumana. Poco tempo dopo sono riuscito a conoscere Federico Curreli (in arte Sink), il quale mi ha affiancato negli anni, dandomi la possibilità di entrare a far parte del gruppo e di approfondire la mia passione. La mia prima canzone si chiamava “Niente ci blocca” e fu pubblicata nel 2009 su MySpace. Mi ricordo che era il periodo dell’esame di terza media e impiegai più di tre mesi per scriverla. Attualmente non ho neanche più il file sul computer, sarà almeno 6/7 anni che non l’ascolto.

Come giudichi il panorama musicale sangavinese?
Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla presenza nel mio paese e nel circondario di un grande numero di ragazzi appassionati di musica. Credo che sia un bene per tutti noi avere una passione tramite il quale poterci esprimere e raccontare le nostre esperienze. Spero che in futuro gli spazi e i mezzi a disposizione per i musicisti aumentino, in modo che ogni persona sia libera di crescere e di poter esprimere il proprio talento senza vincoli.

É stato complicato (anche economicamente parlando) incidere un album?
La realizzazione dell’album è stata sicuramente molto impegnativa in termini di tempo e attenzioni. Abbiamo lavorato incessantemente per 11 mesi ma, se dovessi considerare il momento preciso in cui ho iniziato a scriverlo, sono stati necessari quasi 1 anno e 3 mesi di lavoro. La mia fortuna è stata quella di poter lavorare con artisti a me vicini che si sono subito interessati e appassionati al progetto; quindi a parte alcune spese necessarie, l’album è stato interamente autoprodotto.

Progetti musicali per il futuro?
Abbiamo diversi progetti in cantiere per i quali stiamo già lavorando. Per il momento l’obiettivo principale è la valorizzazione dell’album e la realizzazione di spettacoli dal vivo, in modo che la nostra musica possa arrivare alle orecchie di una cerchia di persone sempre più ampia.

Cosa dobbiamo aspettarci dalla serata di Sabato 10 agosto al Vanity?
Io personalmente sono molto carico per la serata di sabato 10 al Vanity Cafe Pizza Restaurant e non vedo l’ora di poter cantare live i brani di questo mio nuovo progetto, al quale sono molto affezionato. Sarà come il festeggiamento della mia laurea però stavolta il traguardo è l’uscita dell’album.

Nick O’Neila

Nick O’Neila

Lascia un commento