17.1 C
San Gavino Monreale
lunedì, 8 Marzo 2021

Aiutiamo Simone a sconfiggere la leucemia, con una giornata dedicata alla tipizzazione

Emergenza sanitaria

Simone Carta
Simone Carta

Lui è Simone Carta, è di San Gavino Monreale, e ha bisogno del nostro aiuto.

Simone ha la leucemia e sta lottando con tutte le sue forze, ma ha urgente bisogno di un trapianto di midollo per sconfiggerla. A breve verrà organizzata una giornata di tipizzazione dedicata a Simone. La tipizzazione HLA è un semplice test con cui si può scoprire la compatibilità tra donatore e ricevente.

Ci si può tipizzare in qualsiasi momento per l’iscrizione nei registri donatori di midollo osseo, tuttavia, per incoraggiare e sensibilizzare tutta la popolazione su questo specifico caso, vi chiediamo di tipizzarvi al più presto, durante le giornate organizzate per Simone nel nostro territorio.

Una giornata verrà organizzata a San Gavino Monreale a fine Ottobre in collaborazione con ADMO Villacidro. Abbiamo bisogno di capire quante persone parteciperanno, per organizzare al meglio le operazioni: si può comunicare la propria partecipazione alla giornata al numero 370 136 8623 (solo Whatsapp) oppure scrivendo alla nostra pagina Facebook, specificando nome e cognome e data di nascita.

Quasi tutti possono diventare donatori di midollo osseo.

Per entrare nel Registro nazionale dei donatori (collegato con quello internazionale) i requisiti sono:
– avere più di 18 anni e meno di 36 anni
– avere un peso corporeo di almeno 50 chili
– godere di buona salute
– non si deve essere fabici o avere malattie di nessun tipo (ad esempio diabete, soffrire di asma o di attacchi di panico)

Per iscriversi è necessario un primo screening con prelievo di saliva o di sangue per procedere con la tipizzazione, ovvero la caratterizzazione del profilo genetico, necessaria per verificare l’eventuale compatibilità con un paziente. Se non risultano controindicazioni si entra a far parte ufficialmente del Registro Ibmdr diventando potenziali donatori di midollo osseo.
Nel registro si resta fino all’età di 55 anni.

Il limite dei 35 anni, introdotto a tutela del donatore e del paziente, non vale per i donatori familiari, che possono donare anche se hanno un’età superiore.

Solamente una persona su 100.000 è compatibile con chi, proprio in questo momento, è in attesa di un trapianto di midollo osseo.

Vi chiediamo quindi massima partecipazione e massima condivisione, per cercare quella persona compatibile che potrà aiutare Simone a guarire dalla leucemia.

Articoli correlati

Ultime News